Fasce orarie Enel – Ecco quando si risparmia

Fasce orarie Enel: ecco quando usare gli elettrodomestici per risparmiare energia e ridurre la bolletta della luce. Lo sai che puoi risparmiare sulla corrente utilizzando gli elettrodomestici in alcun fasce orarie elettriche? Dopo l’ennesima bolletta “salata”, vi ho dato alcuni consigli utili per avere bollette energetiche più “leggere”. Se vuoi consultare subito la tabella con le fasce orarie e le tariffe luce a risparmio energetico, clicca qui.


Il mercato tutelato sta per finire: leggi cosa cambia


Fasce orarie Enel: gli orari per risparmiare energia (e soldi)

Facendo delle ricerche ho scoperto che esiste una differenza di costo dei consumi in base alla fascia oraria di utilizzo della corrente: potrebbe essere questa la causa delle bollette luce troppo alte! Verifica nella tua bolletta se hai una tariffa monoraria oppure una tariffa bioraria del tuo contratto di fornitura Enel Mercato libero.

La maggior parte delle persone ha un contratto di fornitura energia Biorario: questo significa che l’energia elettrica ha un prezzo diverso a seconda del momento in cui la utilizziamo. Costa di più durante il giorno (quando c’è maggiore richiesta) e costa meno di sera, di notte e durante i giorni festivi.

Ma quali sono i giorni della settimana per risparmiare sulla bolletta della luce?

Il comportamento corretto da seguire per risparmiare soldi sulla bolletta elettrica, è quello di “concentrare i consumi tra le 19:00 e le 08.00 del mattino ed il sabato e la domenica“.

Utilizzare gli elettrodomestici in queste fascie orarie a minor costo elettrico, ti consentirà di ottenere un notevole risparmio sulla tua bolletta della luce.

Vi riporto di seguito una scansione presa dalla mia ultima bolletta Enel (cliccate l’immagine qui sotto per vedere a dimensione reale):

Unisciti al nostro gruppo Facebook e scopri altri consigli per risparmiare!

Fasce energia elettrica f1 f2 f3 Enel

Come si vede dall’immagine presa dalla bolletta dell’Enel, le fasce di consumo F3 ed F2 sono quelle a minor costo; i consumi di corrente devono quindi essere concentrati in questi giorni ed orari:

  • Enel fascia F3 e F2: sono quelle che costano di meno
  • Fascia F1: è quella a maggior costo (leggi come ridurre i consumi e risparmiare sulla bolletta enel)

Scopri anche questi articoli correlati su come risparmiare energia elettrica, e su come leggere la bolletta dell’Enel.


Scopri Revoluce e risparmia (davvero) sulla corrente


Quando si paga meno la corrente elettrica?

Come risparmiare bolletta Enel? Per risparmiare sulla bolletta dovrai cercare di concentrare i consumi di energia nel weekend e fra le 19:00 e le 08:00 del mattino. Anche i giorni festivi (quelli indicati anche nei calendari, per intederci) ti permettono di consumare energia a basso costo per tutta la giornata, esattamente come il sabato e la domenica: pagherai quindi meno la corrente se utilizzi gli elettrodomestici nelle giornate festive “comandate” come Natale, Santo Stefano, ecc…

Questi sono gli orari a minor costo energetico che troverai anche nelle condizioni indicate nel contratto do fornitura a mercato libero.

Trucchi per pagare meno la corrente elettrica

Oltre ad utilizzare gli elettrodomestici che consumano energia nelle fasce orarie che ti ho indicato sopra, esistono dei piccoli trucchi che ti permettono di abbassare il costo della bolletta e pagare meno luce.

Per quando riguarda gli elettrodomestici di casa, la miglior scelta per garantire un buon risparmio corrente, è quella di utilizzare preferibilmente elettrodomestici programmabili (fare lavatrici e lavastoviglie dopo le 23 pagando la tariffa notturna enel,  non è possibile per tutti altrimenti).

Se non hai un elettrodomestico con questa funzione, puoi optare per i timer elettrici: costano poco e ti consentono di ottenere lo stesso risultato, ovviandoli negli orari che imposterai tu. Noi li abbiamo provati ed abbiamo ottenuto un notevole risparmio corrente! La nostra esperienza è confermata anche dalle numerose opinioni positive per questo prodotto che puoi vedere cliccando qui.

Leggi la nostra esperienza con i Timer Elettrici

Grazie alla programmazione degli elettrodomestici potrai impostare gli orari a minor consumo per le tue lavatrici e per la tua lavastoviglie, oppure per il tuo asciugabiancheria (che poi sono gli elettrodomestici che consumano di più).

Meglio ancora se li sceglierai di classe A+++ che consumano fino al 50% in meno di un medesimo elettrodomestico in fascia A+.

Un altro trucco è quello di cercare di limitare l’utilizzo di alcuni elettrodomestici che consumano di più: per esempio il forno è un grande “mangiatore” di corrente. Se proprio non puoi farne a meno, accendilo solo dopo le ore 19:00.

Per piccoli utilizzi (per esempio per la cottura del pane) puoi optare per l’utilizzo del fornetto a gas: consuma molto meno ed otterrai lo stesso risultato!

Un altro trucco per risparmiare sulla corrente elettrica? Se siete in 2/3 persone in famiglia, impara ad utilizzare il forno a microonde: per la cottura di un classico pollo con patate, la cottura impiegherà la metà del tempo e, di conseguenza, la metà del consumo di corrente.

Se ne hai uno molto vecchio, cliccando qui e leggendo le recensioni puoi acquistarne uno nuovo molto più funzionale e con un risparmio di corrente minore.

Ecco riportata una tabella di più semplice consultazione che ti spiegherà la fascia f1 f2 f3 con rispettivi orari:

Fasce orarie Enel
Questa è la tabella con le fasce orarie Enel, di semplice consultazione. Ne è vietata la copia senza autorizzazione.

Ci auguriamo che questo articoli vi aiuti a risparmiare sulla vostra bolletta! Vi ricordiamo che DimmiCosaCerchi dal 2008 segnala Campioni Omaggio, Buoni sconto da stampare ed offerte per risparmiare sulla spesa!