Risparmiare corrente elettrica con il timer

Sei stufa di vedere ogni bimestre delle bollette di energia elettrica sempre troppo alte? Leggi questo articolo, ti sveliamo un trucco che ti permetterà di risparmiare qualche centinaio di euro l’anno!

>>> Scopri i risultati del nostro test leggendo questo articolo

Meno soldi per le bollette, più denaro per te!

Se è vero che della corrente elettrica non possiamo farne a meno, è anche vero che nelle case ci sono tantissimi sprechi inutili di energia elettrica.

Pensiamo solo a tutti quei dispositivi che restano – di fatto – accesi anche quando non li stiamo utilizzando. In ogni casa ne abbiamo a decine!

Un esempio fra i più comuni è lo stan-by del televisore: acceso 24 ore su 24, si rivela un apparecchio “succhia energia” fra quelli che più incidono sul totale della nostra bolletta della corrente.

informazione Vuoi approfondire? Scopri quanto consumano gli Stan-by

 

Imparare a gestire e ridurre questi sprechi significa avere più soldi a disposizione da spendere in ciò che preferiamo.

stellina Acquista subito un Timer e risparmia!

Come posso ridurre il consumo di energia?

Un trucco davvero semplice ed economico che ci permette di ridurre il consumo di corrente è quello di utilizzare dei timer creati appositamente per impedire l’afflusso di corrente agli apparecchi elettrici ad esso collegati.

I timer per la corrente elettrica hanno un costo davvero limitato (ad esempio da Ikea li trovi a 5,99€ per 2 pezzi) e sono semplicissimi da utilizzare. Premendo delle piccole levette (da alzare o abbassare in base al modello che acquisti) puoi impostare uno o più orari in cui vuoi che una presa della corrente funzioni correttamente.

Una volta impostato il timer, la corrente alimenterà gli elettrodomestici che hai attaccato all’apparecchio solo negli orari che desideri.

stellina Acquista subito un Timer e risparmia!

Prova ad aggiungere un timer in salotto

Generalmente la maggior parte degli elettrodomestici a maggior consumo si trovano nel salotto di casa e, fortunatamente per noi, sono tutti raggruppati molto vicino a loro. Stiamo parlando di:

  • Televisore
  • Consolle per giochi
  • Telefono cordless
  • Lettore dvd/blue ray
  • Decoder
  • Impianto Hi-fi
  • Impianto Home Theater

Procurati un timer per la corrente elettrica e collega la ciabatta che alimenta questi elettrodomestici al tuo nuovo apparecchio “salva euro”. Prima di attaccare la ciabatta, dovrai impostare l’orario attuale e impostare le levette del timer in modo che lascino passare la corrente solo negli orari che vorrai tu.

Ricorda che in genere i timer hanno anche una levetta laterale rossa (con un simbolo di orologio) che ti permette di attivare o disattivare la funzione timer: disattivandolo, l’apparecchio lascerà passare sempre la corrente. Leggi quindi con attenzione le istruzioni del timer che avrai acquistato e fai delle prove per essere certo che funzioni correttamente.

Nella foto qui sotto ecco dei comuni timer che presentano le caratteristiche che vi abbiamo elencato sopra.

Risparmiare corrente elettrica con il timer

Un esempio concreto di risparmio

Prova a seguire il nostro consiglio. Quante ore al giorno utilizzi effettivamente la televisione o la consolle dei giochi? Lascia che la corrente alimenti questi elettrodomestici solo negli orari in cui li utilizzi effettivamente (ad esempio negli orari dei pasti ed in quelli serali) e noterai subito un enorme risparmio già dalla prossima bolletta!

Utilizza i timer in modo intelligente situandoli vicino a tutti quegli elettrodomestici che utilizzano lo stan-by anche quando sono spenti: puoi usarlo per la tv in camera (se ne hai una), per la lucina da notte di tuo figlio (che magari spesso dimentichi accesa!), per la stampante, per i carica batteria degli smartphone di casa, per la luce dell’acquario e tanti altri oggetti che consumano energia.

Voi avete mai utilizzato dei timer? Quanto risparmiate da quando li utilizzate?

Se vuoi ridurre ulteriormente la bolletta lettrica, leggi anche questi consigli:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *