,

10 consigli per risparmiare con la lavastoviglie

La lavastoviglie, insieme alla lavatrice, è uno degli elettrodomestici immancabili e più utilizzati dagli italiani. La comodità di avere una lavastoviglie in cucina è impagabile, ma come per tutti gli elettrodomestici di questa tipologia se utilizzati senza alcune attenzioni possono far lievitare notevolmente la nostra bolletta della luce.

Come risparmiare con la lavastoviglie

La lavastoviglie è il mezzo che utilizziamo come sostituto “lava-piatti”: una vera e propria manna dal cielo che ci permette di avere più tempo libero a disposizione da dedicare ad altre pulizie della casa ed alla nostra famiglia. Ma come fare per non ritrovarsi con una bolletta elettrica gonfiata a dismisura?

Esistono diversi e semplici accorgimenti che, se applicati costantemente, possono rendere ancora più piacevole ed economico l’utilizzo di questo elettrodomestico.

Anzitutto è bene sapere che il lavaggio della lavastoviglie dovrebbe essere avviato sempre e solo a cestelli pieni: fare un ciclo di lavaggio per pochi piatti sarebbe veramente uno spreco!

A volte tuttavia capita di dover avviare un lavaggio anche se i cestelli della lavastoviglie non sono completamente pieni: in questo caso possiamo sfruttare queste occasioni in due modi:

– Inserire nella lavastoglie alcuni elementi della cucina che laviamo saltuariamente, come i pannelli della cappa aspirafumi (se ciò è possibile), gli accessori del piano cottura (manopole e fornelli) oppure degli elementi decorativi come vasi, porta posate, o, ancora, le teglie del forno. In questo modo approfitteremo di un lavaggio per rendere puliti e brillanti i componenti della nostra cucina!

Leggi anche: Come pulire la lavatrice

– Utilizzare un lavaggio rapido se le stoviglie non sono troppo sporche oppure effettuare un lavaggio a mezzo carico, se la lavastoviglie lo consente.

In alternativa, potete anche prendere in considerazione l’idea di cucinare con la lavastoviglie: probabilmente non avete idea di quanto sia utilizzato questo metodo!

Molte lavatrici di nuova generazione, offrono anche la possibilità di impostare un lavaggio in modalità “eco”: questo tipo di ciclo solitamente offre buoni risultati ma con bassi consumi. Provate ad utilizzarlo per 2 mesi e noterete il miglioramento della vostra bolletta elettrica!

Rispariare con il detersivo della lavastoviglie

Il detersivo per lavastoviglie in tabs è comodissimo; tuttavia non ci permette di dosare come vorremmo la quantità dell’agente lavante nell’apposito cassetto del detersivo.

Utile per risparmiare anche sul detergente, è l’utilizzo dei prodotti in versione liquida o in polvere. In questo modo, ad esempio in presenza di piatti poco sporchi o di un mezzo carico, possiamo tranquillamente dimezzare la quantità di detersivo seguendo le nostre esigenze e la nostra esperienza.

Il brillantante, già contenuto in numerose tabs, può tranquillamente essere sostituito da una fetta di limone che, aggiunta al lavaggio, aiuterà a sgrassare i piatti ed a lasciare la lavastoviglie priva di residui e profumata. In questo modo avremo risparmiato e fatto del bene all’ambiente che ci circonda!

Vuoi ridurre il costo della bolletta? Leggi questo approfondimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *