Calcolo codice fiscale: ecco come fare (senza strumenti)

Come fare il calcolo codice fiscale? Spesso, anche aderendo a delle promozioni o richieste di omaggi, è possibile che ti venga richiesto il codice fiscale: questo accade perchè si tratta di un codice univoco (non esistono codici fiscali identici) e la richiesta di questo dato inibisce le richieste multiple da parte dello stesso utente.

Pubblicità:

Ma cosa fare se non ricordi il codice fiscale? Il calcolo del codice fiscale può essere fatto online, in pochi secondi, utilizzato degli utili strumenti già presenti in rete. Calcolarlo in autonomia, senza questi strumenti, sarebbe altrimenti davvero molto complesso (in seguito capirai perchè!), ma non impossibile.

Come fare il calcolo codice fiscale online

Probabilmente se hai nececcistà di calcolare il codice fiscale, stai cercando uno strumento rapido che ti permetta di ottenerlo subito, senza fare troppi complicati conteggi. Per fortuna, in nostro aiuto, troviamo i calcolatore codice fiscale che in pochi secondi ci restituisce il risultato che cerchiamo. Sono strumenti gratuiti ed utilizzarli è davvero semplice.

Anzitutto, per poter effettuare il calcolo del codice fiscale, è necessario essere in possesso dei seguenti dati:

  • Cognome
  • Nome
  • Genere (maschile o femminile)
  • Luogo di nascita
  • Provincia
  • Data di nascita

Se hai tutti i dati sottomano, puoi subito fare il calcolare il codice fiscale online utilizzando uno dei seguenti siti:

Ne ho elencati 2 perchè potrebbe capitare, al momento del bisogno, che uno dei 2 siti possa effere offline o non raggiungibile per diversi motivi.

L’utilizzo di questi siti per il calcolo del codice fiscale è davvero semplice ed intuitivo: ti basta inserire i dati richiesti (che sono quelli che ti ho elencato sopra) per ottenere in pochi secondi un codice fiscale virtuale:

calcolare il codice fiscale

Quando e come viene assegnato il codice fiscale?

Il codice fiscale, come riportato anche su Wikipedia, è un codice che serve a identificare in modo univoco le persone fisiche e altri soggetti diversi dalle persone fisiche nei loro rapporti con gli enti e le amministrazioni pubbliche dello Stato italiano.

Quando (e come) viene assegnato il codice fiscale? È importante sapere che il codice fiscale viene creato, praticamente, già alla nostra nascita.

Alla nascita di ogni bambino infatti, i genitori sono tenuti a dichiarare l’evento presso l’ufficio stato civile del Comune. L’anagrafe, nelle 24 ore successive, trasmette i dati comunicati (tramite Siatel o InaSaia) all’Agenzia e, automaticamente, viene attribuito il numero di codice fiscale.

Per le persone fisiche generalmente è composto da 16 caratteri alfanumerici mentre per i soggetti diversi dalle persone fisiche da 11 cifre e viene assegnato, come abbiamo visto, fin dalla nostra nascita.

Fatta questa piccola precisazione, vediamo ora come calcolare il proprio codice fiscale in caso di necessità.

Fatta la premessa che effettuare un calcolo del codice fiscale è molto complesso e che è certamente più immediato e veloce utilizzare un generatore codice fiscale (online ce ne sono molti, basta cercare parole come “crea codice fiscale”, “calcola codice fiscale”, “codice fiscale calcolo”, “ricerca codice fiscale”, “generatore codice fiscale”, “genera codice fiscale” e via scorrendo), vogliamo approfondire come si calcola il codice fiscale, quanto meno per una mera curiosità.

Da quali dati è costituito il codice fiscale: ecco la risposta

Una piccola curiosità! Se il codice fiscale ti sembra un codice all’apparenza “incomprensibile”, devi sapere che il calcolo di numeri del codice fiscale viene fatto in un modo davvero molto complesso.

Per generare un codice fiscale infatti vengono utilizzati questi dati, partendo dai dati inseriti che sono il nome, cognome, luogo di nascita, ecc…

La serie di numeri che vedi stampati nel codice fiscale è composta da:

  • Le prime 3 lettere del codice fiscale sono quelle del cognome (generalmente prima, seconda e terza consonante)
  • Le seconde tre lettere sono quelle nome (generalmente prima, terza e quarta consonante)
  • Le ultime due cifre dell’anno di nascita
  • Il mese di nascita (composto da una lettera ed associato all’alfabeto seguendo questo schema):
LetteraMeseLetteraMeseLetteraMese
AgennaioEmaggioPsettembre
BfebbraioHgiugnoRottobre
CmarzoLluglioSnovembre
DaprileMagostoTdicembre
  • Giorno di nascita e genere (due cifre): si prendono le due cifre del giorno di nascita (se è compreso tra 1 e 9 si pone uno zero come prima cifra); per i soggetti di sesso femminile, a tale cifra va sommato il numero 40. In questo modo il campo contiene la doppia informazione giorno di nascita e sesso.
  • Comune o Stato di nascita (quattro caratteri alfanumerici)
  • Carattere di controllo (una lettera): per capire come viene calcolato questo numero, clicca qui.

E se invece avessi a disposizione un codice fiscale e volessi estrapolarne i dati? Puoi seguire questo link per fare un calcolo inverso del codice fiscale.

Non perdere anche queste promozioni:

Altre letture consigliate: