Bonus trasporti 2023: come si richiede (e a quanto ammonta)

di Simona Bondi
Bonus trasporti agevolazioni fiscali

Il bonus trasporti 2023, chiamato anche “bonus mobilità”, è la nuova misura prevista nel Decreto Aiuti per contrastare l’effetto del caro carburante. A partire dalle ore 8:00 di lunedì 17 aprile è disponibile  la piattaforma digitale per richiedere il Bonus Trasporti 2023.

Sponsorizzato:

Vediamo insieme di cosa si tratta esattamente e chi potrà usufruirne.

Nel frattempo, mettiamo a disposizione il link per unirsi al nostro canale WhatsApp dedicato alle promozioni, dove quotidianamente condividiamo le occasioni di risparmio più vantaggiose in tempo reale (il tuo numero di telefono non sarà visibile).

Bonus trasporti: cos’è e valore contributo

Si tratta di un contributo una tantum di 60€ per l’acquisto di abbonamenti mensili, validi per più mesi, o annuali di servizi di trasporto pubblico locale, regionale, interregionale ovvero di trasporto ferroviario nazionale, ad esclusione, in tale ultimo caso, dei servizi di prima classe, executive, business, club executive, salotto, premium, working area e business salottino.

A usufruirne sono le persone fisiche con un reddito entro i 20 mila euro. l bonus si può chiedere per sé stessi o per un beneficiario minorenne a carico.

A chi spetta il bonus trasporti 2023

Per vedersi riconosciuto il bonus da 60 euro sarà necessario avere già attivo o sottoscrivere un abbonamento autobus, treno o metropolitana.

Per accedere al contributo è necessario anche possedere un reddito imponibile Irpef non superiore a 20.000 euro. Il limite è riferito al reddito personale conseguito l’anno scorso, per cui ai fini dell’erogazione del contributo trasporto una tantum è ininfluente il reddito del coniuge. L’importo del bonus non costituisce reddito imponibile e non influisce sul calcolo finale dell’indicatore ISEE.

Il buono sarà nominativo e utilizzabile per l’acquisto di un solo abbonamento annuale o mensile durante il mese in corso. 

Bonus trasporti pubblici da 60 euro: come richiederlo

A partire da oggi 17 aprile sarà possibile richiedere il nuovo bonus mobilità 2023 collegandosi al portale www.bonustrasporti.lavoro.gov.it del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Sponsorizzato:

Il richiedente accede con SPID o Carta d’Identità Elettronica (CIE) e indica il codice fiscale del beneficiario, ad esempio il genitore può richiedere il bonus per il figlio minorenne.

Una volta entrati nel portale, in sede di compilazione del Form sull’applicazione web, viene richiesta l’autocertificazione attraverso la spunta di un’apposita casella. Non è necessario l’ISEE. 

Una volta ottenuto il bonus deve essere utilizzato entro il mese di emissione, presentandolo alla biglietteria del gestore prescelto.

Il valore del buono non può superare l’importo di 60 euro e verrà determinato dall’importo dell’abbonamento annuale o mensile che si intende acquistare. Il bonus non è cedibile e non incide nel calcolo dell’ISEE. 

Bonus mobilità: un aiuto per le famiglie in difficoltà

Il bonus trasporti è una misura pensata per sostenere le persone economicamente più fragili che potrà essere utilizzato una sola volta nel corso dell’anno. Si tratta quindi di una delle numerose misure previste per venire incontro alle famiglie in un momento di difficoltà come quello attuale. Tra gli altri incentivi già concessi o in fase di concessione ricordiamo il bonus psicologo, il bonus Cultura e il Bonus Sociale per il servizio elettrico.

Il Ministero tuttavia non esclude la possibilità di trasformarlo in misura strutturale anche per il prossimo anno.

Per poter richiedere e ottenere il bonus trasporti ci sarà tempo fino al 31 dicembre 2023.

Altre letture consigliate:

Sponsorizzato:

Non perdere anche queste promozioni:

Condividi questo articolo
Seguimi!
Sono Simona Bondi, la mente dietro DimmiCosaCerchi.it, un progetto nato nel lontano 2008. La mia passione è il risparmio, e attraverso il mio sito, condivido preziosi suggerimenti per aiutarti a risparmiare su ogni aspetto della tua vita, dalla spesa domestica al controllo del tuo budget. Nel mio blog, troverai informazioni su buoni sconto, campioni omaggio, concorsi e cashback. In passato, ho avuto l'onore di partecipare a programmi televisivi come "Mi manda Rai Tre," e storie di risparmio dei miei lettori sono state raccontate anche su altre emittenti televisive. Scopri di più nella pagina "Chi siamo" del sito.