Vendere su Amazon: come fare

Aprire una vetrina virtuale sul più famoso negozio online al mondo è senza dubbio il sogno di molti. Se per le aziende vendere su Amazon fa comunque parte della loro attività commerciale, mettere in vendita i propri oggetti da privati può comportare alcune restrizioni.

Si può vendere su Amazon senza partita IVA?

Alla domanda se sia possibile vendere alcuni oggetti usati sulla celebre piattaforma americana senza partita IVA la risposta è sì. Se nel fare ordine in soffitta o nel garage sono saltati fuori degli oggetti inutilizzati che potrebbero essere messi in vendita, sarà possibile farlo anche senza essere iscritti come venditori per un’attività di commercio online, purché non si tratti di attività esercitata abitualmente e non superi il limite massimo di 40 articoli per ogni anno solare. Senza dubbio la piattaforma di Jeff Bezos offre tantissime opportunità di vendere i propri oggetti usati alle migliori condizioni, grazie ai suoi 300 milioni di iscritti nel mondo e ad un eccellente supporto, ma impone anche regole molto stringenti su come vendere su Amazon da privati.

Scopri i migliori libri per vendere su Amazon

Anche le disposizioni legislative comunque prevedono le condizioni alle quali possono essere ceduti oggetti, come piccoli elettrodomestici, dischi o libri usati, senza obbligo di iscrizione alla Gestione separata dell’INPS e di apertura della Partita IVA per attività di commercio al dettaglio di qualsiasi prodotto effettuato via internet (codice ATECO 47.91.10).

Se rimettendo in ordine la soffitta sugli scaffali hai ritrovato una serie di riviste o alcune raccolte letterarie, potrai vendere libri usati su Amazon da privato come venditore occasionale a patto che la tua vendita non sia ripetuta nel tempo.

Vendere su Amazon

Come vendere su Amazon: creare il proprio account venditore

Se non si è mai effettuato alcun acquisto sul celebre sito di shopping la prima cosa che è necessario fare per poter vendere su Amazon da privati è quella di registrarsi sul portale. Creare un account venditore Amazon on richiede molto tempo.

Clicca e registrati gratis su Amazon

Dopo aver inserito i propri dati anagrafici, indirizzo e-mail e numero di telefono il sistema chiederà di scegliere una password. Una volta loggati sul sito scegliere l’opzione Account e liste per fare aprire la pagina che contiene, tra le altre opzioni, anche quella relativa agli altri Account. Qui è presente la voce Vendere su Amazon che dovrà essere selezionata sia da coloro che vogliono vendere su Amazon da privati i loro oggetti occasionali, sia dalle aziende.

Una successiva pagina che si aprirà una volta selezionata la voce Registrati ora chiederà il Paese di appartenenza, luogo e data di nascita, gli estremi di un documento di riconoscimento, indirizzo e numero di telefono. Una successiva telefonata comunicherà un codice PIN ad utilizzo unico da inserire per verificare la propria identità. Una volta effettuata la verifica il sistema chiederà il metodo di pagamento prescelto. A questo punto è necessario inserire i dati della propria carta di credito.

Eseguita questa breve procedura sarà possibile iniziare a vendere libri usati su Amazon, ma anche dischi, abiti o piccoli accessori da cucina.

Come registrarsi correttamente come venditore Amazon

Far parte della piattaforma di vendita online come venditore e sapere bene come vendere su Amazon con successo comporta una serie di scelte strategiche, da effettuare al momento della registrazione. Una delle prime scelte che si trova ad effettuare un’azienda che vuole registrarsi sulla piattaforma riguarda la relazione commerciale che avrà con il colosso.

Potrà infatti scegliere di essere un venditore di terze parti (Amazon Seller) oppure diretto (Amazon Vendor). Questa scelta, che ovviamente non riguarda coloro che scelgono di vendere su Amazon senza partita IVA, inciderà moltissimo sul controllo che il soggetto avrà in seguito sui prodotti.

Scegliendo di registrarsi come Amazon Seller il soggetto resterà un venditore autonomo e indipendente da Amazon, mentre nel caso di Amazon Vender sarà il colosso ad essere il cliente distributore/grossista dell’azienda. In quest’ultimo caso gli articoli sulla piattaforma appariranno con la dicitura “venduto e spedito da Amazon”.

Un’altra scelta da fare al momento dell’iscrizione riguarda la possibilità di utilizzare Amazon Marketplace. La piattaforma di e-commerce, pensata per i venditori terzi, prevede un costo fisso mensile oltre ad una commissione su ogni singola transazione e consente di essere presenti su ben cinque siti europei Amazon (Italia, Spagna, Regno Unito, Francia e Germania). Il servizio di consegna degli articoli potrà essere gestito sia dalla logistica di Amazon che dall’azienda che ha scelto di aderire al programma Amazon Marketplace.

Potrebbero interessarti anche:
Come vendere mobili usati
Come diventare venditore su Ebay
Come iniziare un’attività senza soldi
Come vendere attrezzature sportive usate

Unisciti al nostro gruppo Facebook e scopri altri consigli per risparmiare!