Come iniziare un’attività senza un soldo

Iniziare un’attività in proprio, preferibilmente in linea con le proprie passioni e capacità, è il sogno di tante persone. Purtroppo molto spesso ci si scontra con una dura realtà: quella di non avere abbastanza soldi iniziali, ma non preoccuparti. Oggi vedremo insieme come iniziare un’attività senza un soldo... o quasi!

Primo passo: pianificazione

Prima di lanciarti nella creazione della tua attività serve un’attenta pianificazione. Cosa vuoi fare? Quali risorse e capacità possiedi nell’immediato? Chi può aiutarti?

Queste sono alcune domande a cui dovrai necessariamente rispondere. Non si può iniziare un progetto se prima non si hanno alcuni punti fermi.

Non ti scoraggiare se da questa analisi verrà fuori un esito non del tutto positivo e non farti intimorire da mancanza di capitale o di persone che possano sostenerti. Questo passaggio serve solamente per avere un’idea chiara di ciò che vuoi/puoi fare.

Una volta che avrai risposto alle domande iniziali puoi iniziare la pianificazione e potrai finalmente passare alla pratica.

Vendi, rivendi, crea

Ora passiamo alla parte pratica: cosa vuoi offrire ai tuoi clienti? Vendi oggetti o merci? Servizi? Sei specializzata in qualche settore particolare?

A seconda delle risposte, puoi agire in diverse maniere.

Creazione e vendita di merci: se sei molto brava nel fai da te o nella realizzazione di quadri e vuoi rivendere le tue creazioni online. Non ti serviranno grosse cifre e potrai aprire il tuo negozio virtuale in pochi click su Ebay o Amazon.

Se non hai molto capitale da investire in materie prime, puoi iniziare da oggetti che hai già oppure realizzarne di nuovi con materiale a bassissimo costo o di riciclo.

Non hai spiccate doti di bricolage? Prova a dare uno sguardo ai negozi dell’usato e ai mercatini delle pulci. Potresti trovare dei piccoli tesori da rivendere ad un prezzo molto più alto.

Vendita di servizi: la vendita di un servizio non richiede alcun tipo di acquisto e, di conseguenza, non serve capitale iniziale. Devi però possedere una cosa molto importante, ossia una specializzazione. Cosa sei brava a fare? Che tipo di servizio vuoi vendere? Il discorso è molto variegato, approfondiamo questo aspetto!

Come iniziare un'attività senza un soldo

Vendi i tuoi servizi e costruisci il tuo brand

La vendita di servizi è indubbiamente una delle scelte migliori per chi intende iniziare un’attività da zero. Occorre avere delle competenze e costruire un’immagine di professionalità, un brand che deve essere trovato dai clienti e che comunichi immediatamente cosa offri.

Che tu sia una baby sitter esperta, un giardiniere, un idraulico o una copywriter non fa differenza: dovrai costruirti una clientela facendo della pubblicità online o nei negozi fisici. All’inizio, quando non puoi investire in annunci promozionali potresti partire dal passaparola tra amici, parenti, colleghi e piano piano espandere la tua rete di contatti.

Molto utili sono i classici biglietti da visita da lasciare ad amici e parenti, nei negozi, oppure nelle buste delle creazioni che vendi.


Ordina i biglietti da visita con il 50% di sconto immediato


Puoi anche stampare dei volantini in casa e distribuirli nelle cassette delle lettere del vicinato o lasciarli in bar, negozi e locali di cui conosci il proprietario. Puoi farti aiutare da qualcuno che creda in te come un caro amico o i parenti. Sono sicura che non si rifiuteranno di darti una mano.

Quando le prime entrate saranno arrivate puoi espanderti con pubblicità Facebook, Google e annunci sulle bacheche web. Qualsiasi forma di adv tu scelga, ricordati che è indispensabile che i tuoi clienti capiscano cosa vendi.

Rispondere alla domanda: cosa fai? In cosa è specializzata la tua azienda? È il primo passo per acquisire nuovi contatti.

Un ultimo, importante, strumento che hai a disposizione è creare un blog o sito aziendale. Si può fare in poche mosse e non avrai bisogno di contattare un tecnico specializzato. L’importante è sempre far capire a chi visita il tuo sito chi sei, cosa fai, come contattarti e un listino prezzi.

Riduci al minimo le spese e cerca fondi esterni

Se non sei riuscita a mettere da parte del capitale iniziale e devi costruire la tua attività senza un soldo o quasi, devi assolutamente ridurre al minimo le spese.

La tua sede lavorativa sarà casa tua, il pc quello di casa, la connessione internet domestica. Non serve partire in quarta attivando contratti business o intestando tutto all’azienda. Questo potrai farlo successivamente se vuoi, ma non in fase iniziale.

Non assumere personale non necessario: all’inizio dovrai essere tu a gestire ogni aspetto. Sarà dura, ma il lavoro ti ripagherà. L’unica eccezione potrebbe essere quella di farti aiutare (gratis o offrendogli i tuoi servizi in cambio) da un amico o un parente che abbia voglia di darti una mano.

Infine, potresti cercare qualche fondo esterno, magari un investitore o una persona conosciuta che sia disposta a prestarti una piccola somma. Non chiedere prestiti alle banche o altro perché ti caricheresti di un debito che non potrebbe essere difficile da sostenere.

Mi sento di darti un grosso consiglio. Come dice un noto proverbio “Roma non è stata costruita in un giorno” quindi non aspettarti che i risultati arrivino subito e non strafare. Meglio procedere con calma, attentamente e con metodo. Solamente in questo modo potrai arrivare a risultati concreti, ma armati di pazienza e tieni conto che il primo anno potresti chiudere in passivo.

Sono i rischi del mestiere, ma varrà la pena provarci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *