Come capire se le uova sono buone

Le uova sono un alimento da consumare in alternativa alla carne e costituiscono un ingrediente per tante ricette dolci o salate. Ma come capire se l’uovo è fresco o ancora buono? Ecco alcuni trucchetti che ti toglieranno ogni dubbio e ti aiuteranno ad evitare sprechi di cibo.

Uova: come capire se sono fresche?

Capita molto spesso ti trovare nel frigorifero delle uova senza data di scadenza e non ricordarsi più quando le abbiamo acquistate. Nel dubbio, la maggior parte di noi, preferisce buttarle per non correre rischi. In realtà esistono diversi metodi per capire se le uova sono ancora buone e prive di rischi per la salute.

La scadenza delle uova fresche per legge è di 28 giorni, quindi, maggiore è la data di consumazione massima e più il tuo uovo sarà fresco. Normalmente, per conservare al massimo le proprietà e la bontà di questo alimento sarebbe meglio consumarle entro 15-20 giorni, soprattutto se abbiamo intenzione di mangiarle a crudo o con cotture veloci.

Trascorso questo tempo è preferibile usare le uova per preparazioni lunghe, che prevedono tempi di cottura maggior come le frittate, ad esempio. Ma cosa fare se abbiamo un uovo in frigo che non ha la scadenza stampata sul guscio?

Se non ci ricordiamo quando l’abbiamo comprato, ci sono 3 trucchetti molto utili per capire se il tuo uovo è fresco o meno.

Unisciti al gruppo Facebook di DimmiCosaCerchi e scopri tante promozioni per risparmiare sulla spesa! Puoi condividere foto, consigli ed imparare tanti trucchi per risparmiare.
Come capire se le uova sono buone

3 trucchetti infallibili per riconoscere un uovo fresco:

Quando abbiamo un uovo di cui ignoriamo la scadenza, puoi ricorrere ad uno di questi 3 trucchetti per capire se è ancora buono o meno.

Ricorda che questi sistemi si riferiscono ad uova con il guscio integro: nel caso fosse rotto, devi assolutamente buttare via l’uovo perché potrebbe essersi contaminato da batteri ed il rischio è quello di incappare in un’intossicazione alimentare.

Prova dell’acqua: uno dei metodi della nonna più utilizzati. Prendi un bicchiere e riempilo d’acqua con un pugnetto di sale. Se l’uovo galleggia non è fresco, se resta a metà è ancora buono, ma meglio usarlo per ricette con cotture lunghe.

Prova della luce: prendi il tuo uovo e osservalo in controluce. Se noti che la bolla della camera d’aria è molto ampia e dilatata, vuol dire che l’uovo non è più fresco. Se non sei sicura, puoi sempre romperlo e controllare.

Scuotilo: l’uovo fresco, se scosso, non produce alcun rumore. Se muovendolo velocemente senti del fruscio oppure un “tic tac” allora vuol dire che il tuorlo e l’albume non sono più compattati tra loro e che l’uovo non è più fresco.

Potrebbe interessarti anche:
Consigli per risparmiare sulla spesa alimentare
Risparmia con il menù settimanale da stampare: te lo regaliamo noi!
Come fare scorta al super e risparmiare sempre il 50%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *