Come fare scorta al supermercato e spendere il 50% in meno (sempre)

Bastano pochi e semplici accorgimenti per risparmiare – sicuro – il 50% sulla vostra spesa al supermercato. Basta fare un pò di attenzione alle offerte dei supermercati ed il risparmio è assicurato.

Vivere con la scorta alimentare del supermercato

Anzitutto, per chi legge per la prima volta, cos’è esattamente la scorta alimentare? E soprattutto come e perché farla? La scorta della spesa è un modo per risparmiare già utilizzato da tantissimi anni e consiste nel fare una buona scorta di prodotti al supermercato quando ci si imbatte in una buona offerta, per esempio una promozione sottocosto oppure uno sconto con almeno il 50% di prezzo in meno, oppure, ancora meglio, un prodotto in sconto al 50% alla quale possiamo abbinare un coupon sconto.

Per fare una scorta della spesa occorre anzitutto spazio a disposizione: una stanza da utilizzare per questo scopo, uno spazio ricavato nella cantina oppure nel garage, purché ci siano le condizioni giuste per una corretta conservazione degli alimenti e dei prodotti acquistati in generale.

I prodotti ideali per fare grandi scorte sono tutti quei prodotti privi di scadenza, o con una scadenza a lunghissimo termine: ne sono un esempio i dentifrici ed i detersivi (che non hanno scadenza), la carta igienica, i fazzoletti, i tovaglioli, la pasta e lo scatolame in generale. Questi ultimi solitamente hanno una scadenza anche di 3/4 anni dalla data di produzione e permettono quindi di essere consumati senza fretta.

Acquistando grandi scorte di prodotti in promozione con sconti di almeno il 50%, inizialmente si spende un importo superiore rispetto a quello che avremmo speso normalmente, ma la spesa si ammortizza nei mesi successivi facendo scattare il vero e proprio risparmio. Per mesi infatti non dovrete più acquistare i prodotti della scorta, perché saranno sotto mano nella vostra dispensa.

Nel lungo termine la scorta della spesa vi porterà ad ottenere un risparmio medio del 50%, a volte anche qualcosa in più. Per trovare le migliori offerte, occorre consultare con costanza i volantini dei supermercati e correre ad acquistare i prodotti di vostro interesse quando presentano uno sconto importante.

Ma vediamo insieme cosa occorre per risparmiare il 50% sulla spesa basandosi sulle sole offerte dei supermercati.

1) Prodotti in offerta: sfoglia i volantini per trovarle

Sfogliando le offerte proposte ogni 10/15 giorni nel vostro supermercato di fiducia (qui potete sfogliare i volantini di numerosi punti vendita), vi accorgerete di come sia facile trovare prodotti in offerta al 50% di sconto. Ogni punto vendita infatti in ogni nuovo volantino ha sempre dei prodotti “di punta” proposti alla clientela a prezzi scontatissimi per incentivare l’acquisto nel supermercato.

Spesso, fra i prodotti scontati al 50% possiamo trovare sia detersivi ed oggettistica (come la carta igienica o i tovaglioli) e beni alimentari. Individuati i prodotti di vostro interesse preparatevi una lista per limitare l’acquisto ai prodotti in super sconto garantendovi così una spesa scontata del 50%, ossia metà prezzo.

– Prodotti alimentari

A meno che non siano prodotti surgelabili, cercate di limitare le scorte alimentari di prodotti freschi. I prodotti alimentari infatti hanno una durata breve e la scorta deve essere calcolata in base al consumo abituale della vostra famiglia.

I prodotti come pasta e scatolame invece, hanno una scadenza più lunga (spesso di alcuni anni) e per questo ben si prestano alle scorte, avendo però l’accorgimento di controllarne la data di scadenza prima del loro acquisto. Spesso infatti, i prodotti in offerta nei supermercati hanno una scorta ravvicinata nel tempo.

– Prodotti NON alimentari

I prodotti non destinati all’alimentazione (come carta igienica, dentifricio, detersivi, shampoo, spazzolini da denti ecc…) si prestano perfettamente allo scopo. Non hanno infatti una data di scadenza ed è facile trovarli in offerta al 50% nei vari supermercati.

Fare quindi scorta di questi prodotti è altamente consigliato: sono prodotti di prima necessità di cui non possiamo fare a meno e privi di scadenza. Se avete spazio a sufficienza in casa o nel vostro garage, una scorta di questi prodotti vi assicurerà un risparmio nel tempo. A fronte di una spesa iniziale infatti, se ne avrete acquistata una buona scorta non dovrete più acquistare questi prodotti per alcuni mesi.

Scorte della dispensa: prodotti si, prodotti no

Ora che ha le idee più chiare sul perché alcuni prodotti possano essere accumulati nella dispensa ed altri no, ecco una lista che ti sarà di aiuto per capire cosa puoi conservare a lungo nella dispensa e cosa no:

Scorte: Sì

  • Detersivi, Detergenti (non hanno scadenza)
  • Carta igienica, Fazzoletti, Tovaglioli (non hanno scadenza)
  • Spazzolini per denti e dentifricio (non hanno scadenza)
  • Bagnoschiuma, bagnodoccia e saponette (non hanno scadenza, ma le saponette potrebbero seccarsi)
  • Olio per condimenti e per fritture (durano circa 2 anni)
  • Pasta, riso e farina (durano generalmente 2/3 anni)
  • Scatolette come fagioli, tonno e simili (durano generalmente 2/3 anni)
  • Croccantini e scatolette per cani (durano circa 1 anno)
  • Latte a lunga conservazione (dura mediamente 2/3 mesi)
  • Spezie, sale, zucchero (durano anni, ma si possono consumare anche dopo la scadenza)
  • Passate di pomodoro (durano generalmente 2/3 anni)
  • Birra (dura mediamente 1 anno)
  • Aceto (non ha scadenza)
  • Merendine e biscotti (con moderazione, la scadenza solitamente non supera i 6 mesi)
  • Vino (ha scadenza di almeno 1 anno)
  • Miele (scade mediamente dopo 3 anni)

Scorte: No

  • Frutta e verdure
  • Latte fresco
  • Formaggi e latticini freschi
  • Carne e pesce

2) Per aumentare il risparmio, abbina le offerte ai coupon

Se volete ottenere un risparmio maggiore, sappiate che questo è possibile. Il vostro sconto sullo scontrino potrebbe salire fino al 90% (ma anche al 100!) ma qui la questione diventa un pò più articolata: ve ne abbiamo già parlato in numerosi articoli dedicati al risparmio, ma vi riportiamo nuovamente una breve sintesi.

– Aumenta il risparmio con i premi sicuri

Si chiamano “Operazioni a premio” e sono delle iniziative commerciali promosse dalle aziende per incentivare l’acquisto di determinati prodotti in cambio di premi destinati ai consumatori. Facendo un calcolo della spesa sostenuta per l’acquisto dei prodotti ed il costo “del premio”, a volte è possibile riuscire ad azzerare la vostra spesa. Non ci credete? Qui trovate alcuni esempi concreti:

– Aumenta il risparmio a colpi di buoni sconto

Un altro metodo che i nostri lettori conoscono bene per risparmiare sulla spesa, è quello di utilizzare i buoni sconto stampabili. Sfogliando i volantini dei supermercati infatti, talvolta è possibile scovare dei prodotti in offerta abbinabili ad un buono sconto che a volte arriva addirittura ad azzerarne il prezzo permettendo ai clienti di farne una buona scorta senza pagare i prodotti!

L’utilizzo dei coupon in Italia è sempre più diffuso e qui di seguito di riportiamo delle testimonianze e degli esempi di spesa effettuati proprio dai nostri lettori:

3) Tenta la fortuna con gli scontrini della tua scorta

Qui nulla è certo, ma se siete in possesso di alcuni scontrini che vi hanno permesso di realizzare una bella scorta ed uno o più prodotti acquistati permettono di partecipare ad un concorso a premi….. Perché non tentare la sorte? In fondo non avete acquistato appositamente il prodotto e la giocata del vostro scontrino potrebbe portarvi a vincere un premio piccolo o sostanzioso. Poco importa! E’ sempre un ulteriore vantaggio che potete sfruttare!

Non vi sembrano tutti motivi validi per cercare di ridurre la spesa del vostro budgets mensile? Seguite questi semplici consigli e vedrete come il vostro portafogli vi ringrazierà!

Gli errori da evitare per non vanificare il risparmio

Fare la scorta della spesa presenta anche dei “rischi”, ossia delle problematiche che potrebbero vanificare il risparmio ottenuto inizialmente. Per esempio, evita assolutamente la scorta di prodotti facilmente deperibili come yogurt, mozzarella, formaggi, insaccati, e prodotti simili.

Fai attenzione anche alla carne perchè, benchè si possa congelare, dovrebbe essere consumata entro un massimo di 6/9 mesi dall’acquisto. Il rischio è quello di non riuscire a consumare prima della scadenza tutti questi alimenti e di doverli buttare via, vanificando così il risparmio ottenuto in fase d’acquisto.

Attenzione anche alle “confezioni formato convenienza” o “formato famiglia” che, se troppo abbondanti, possono portare allo stesso problema. Meglio acquistare confezioni più piccole che si possano conservare al meglio.

Scegli con cura il luogo dove conservare la tua scorta della spesa: evita luoghi troppo umidi che possono causare la formazione di muffe e di cattivi odori, ma anche quelli troppo freddi o, al contrario, caldi perchè possono anticipare la scadenza dei prodotti.

Non sono solo i prodotti alimentari a dover essere conservati con cura: la carta igienica, se conservata in un luogo umido, potrebbe diventare inservibile ed avere un cattivo odore. I prodotti conservati dentro contenitori in plastica (come alcuni sughi e l’acqua, per esempio) devono essere riposti al buio e lontani da fonti di calore perchè la plastica delle bottiglie, se sottoposta a diverse condizioni di conservazione, potrebbe rilasciare delle sostanze che oltre ad alterare il sapore potrebbero essere nocive per la salute.

Le pile per esempio (pochi lo sanno) hanno una data di scadenza: anche se nuove, potrebbero non funzionare all’occorrenza e addirittura ossidarsi diventando inutilizzabili.

Conclusioni per un risparmio concreto

Per ottenere il massimo del risparmio dalla tua scorta della spesa cerca di orientare i tuoi acquisti solo su prodotti che utilizzerai con certezza. Non fare scorta all’infinito e cerca di non farti prendere troppo la mano. La scorta ha un senso che, “ad un certo punto”, ti permette di risparmiare evitando di acquistare prodotti anche per alcuni mesi.

Non farti prendere troppo la mano dalle offerte anche se ti sembrano “occasioni da non perdere”: ricorda che il prodotto che hai trovato in super offerta oggi, molto probabilmente lo sarà nuovamente fra un paio di settimane in un altro supermercato. Lo scopo è quello di risparmiare, non quello di comprare tutto ciò che è in super offerta.

Quando riterrai di aver fatto una buona scorta di prodotti di varia tipologia, riponili in ordine di scadenza, con i prodotti che scadranno per primi in vista e viceversa. A questo punto, inizia a risparmiare utilizzando i prodotti alimentari della tua scorta ed evita, se possibile, di fare altri acquisti per smaltire il cibo accumulato evitando che scada ed iniziando a goderti il meritato risparmio.

In fondo, lo scopo della scorta alimentare, è quello di potersi permettere nessun acquisto per qualche mese: cerca di non uscire da questa schema e potrai vivere con la scorta della spesa risparmiando tantissimi soldi ogni anno.

Unisciti al nostro gruppo Facebook e scopri altri consigli per risparmiare!