Decorazioni di Pasqua: ispirazioni ed idee

Di recente, girando per i supermercati, mi sono spaventata: “Ci sono già le uova di Pasqua? Ma se fino all’altro ieri era Natale“.

Poi, pensandoci bene, ho realizzato che effettivamente non manca molto. Panico totale! Ogni anno addobbo la casa a tema e ammetto di essere alquanto indietro con i preparativi pasquali.

Chi più chi meno, è un giorno di festa per tutti, tra chili e chili di cioccolata; la Messa tutti insieme al mattino, elegantissimi ed in ordine, che diventa quasi una gara tra le famiglie per chi fa più bella figura con il prete; le morbide colombe ripiene di crema; le sorprese per i più piccoli; i pranzi talmente interminabili da formare un’unica cosa con la cena, in compagnia di parenti ed amici.

E se anche voi, come me, non sapete come preparare per l’occasione l’ambiente in cui vivete, eccovi qualche semplice idea (anche da regalare!) di facile realizzazione! Sono tutte piuttosto floreali e colorate, perché la Pasqua è primaverile e gioiosa:

1) Uova decorate: prendete delle uova di gallina, quante ne volete. Praticate un foro nella parte inferiore e svuotatele del contenuto (se fate con la siringa senza l’ago è meglio). Attenzione a non crepare il resto dell’uovo, se no andrà in pezzi! Poi, decoratele con i colori a tempera come più vi piace: fiori, coniglietti, pois, “Buona Pasqua”, o una semplice tinta unita. Dipingendoci il nome del destinatario, è anche un graziosissimo regalo, magari confezionandolo con un bel sacchetto in plastica trasparente o in tessuto e chiudendo il tutto con un nastro in raso o in finta paglia.

2) Cestino di uova: è una composizione molto semplice. Vi sarà sufficiente riempire un cestinetto in vimini con della paglia finta e sistemarci all’interno due o tre delle uova decorate presentate in precedenza (o anche quelle di cioccolato, per i più golosi). Se non avete la paglia finta, potete crearne un fac-simile ricavando alcune sottili striscioline da dei fogli colorati e stropicciandole, per dare l’effetto giusto. Una variante consiste nel mettere dei pulcini finti (acquistabili presso qualsiasi negozio di decorazioni per la casa o, addirittura, nei supermercati) al posto delle uova, o anche tutti e due insieme! Sarà un carinissimo centro tavola che durante il pranzo di famiglia non passerà inosservato. Anche in questo caso, potete confezionare dei doni originali ed economici.

3) Uova segna-posto: attuando lo stesso procedimento dell’idea n.1, dipingete su ogni uovo il nome di uno dei vostri commensali, e posizionatelo accanto al piatto dove si siederà. Se non riuscite a fare rimanere in piedi l’uovo, create dei sostegni con la carta stagnola (ad esempio degli anelli spessi).

4) Ramo fiorito: fate un giro all’aperto, e cercate un ramo secco con più biforcazioni. Attaccate con gli spilli dei fiori finti (o anche veri, se volete costruire la decorazione all’ultimo). Posizionatelo dove più vi piace (anche all’ingresso della vostra casa, ad esempio) e, se regge, appendeteci pure le già citate uova decorate. Volendo fare ancora di più i raffinati, utilizzare un rametto fresco già fiorito, appendendo sempre le uova. Fate però attenzione, perché non rimarrà a lungo in vita.

5) Ramo con pulcini: è una variante dell’idea n.4. Il ramo potreste decorarlo con dei pezzi di cotone che fungeranno da nido, e appoggiandoci sopra dei pulcini finti. Anche in questo caso, le uova daranno un tocco di colore.

6) Caccia alle uova: questa idea che vi suggerisco non è una decorazione, ma un gioco golosissimo e divertente per i più piccoli. Senza farvi vedere da loro, nascondete degli ovetti (quelli classici della Kinder sono perfetti) in più posti. Date il via alla caccia al cioccolato, e che vinca il migliore!

7) Per le finestre: se avete figli/nipoti/fratellini più piccoli e volete coinvolgerli nella preparazione di questo evento, fategli disegnare e ritagliare delle colombe o dei conigli, e attaccateli alle finestre. Loro ne saranno sicuramente contenti e soddisfatti!

8) Arriva il Coniglio Pasquale: la notte prima di Pasqua è una notte magica per molti bambini, perché passa “il Coniglio” a portare i doni. Un’usanza della mia famiglia che mi ha sempre affascinata da piccola, è quella di preparare un bicchiere di latte e una carota in salotto prima di andare a letto, come “ringraziamento” al magico animale. Quando, la mattina seguente, trovavo la carota mezza finita ed il bicchiere di latte vuoto (ovviamente consumati dai miei genitori), avevo la sensazione che di lì fosse passato veramente qualcuno! È un gioco per rendere tutto più reale, credibile e…magico!

Oltre tutte queste idee, per apparecchiare la tavola sono perfetti anche una tovaglia fiorita, dei tovaglioli colorati, dei fiori sparsi qua e là, o un bel vaso di girasoli o gerbere. Evitate però di esagerare, o sembrerà una tavolata di Hippy 😉 !

Se al pranzo/cena sono presenti anche dei bambini, sconsiglio di mettere delle candele, perchè inevitabilmente ci giocano, e può diventare pericoloso. Eviterei anche di usare come decorazione i cestinetti con la cioccolata, se no i bambini si sazieranno ancora prima degli antipasti.
Abbiate fantasia e non fermatevi alle cose ovvie: vedrete che le idee creative non vi mancheranno!

Scarica coupon e ricevi premi con questa App:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *