Come realizzare un tavolino in stile shabby: idee e tutorial

di Simona Bondi
tavoli shabby chic fai da te

Da anni parlo in questo blog di risparmio e riciclo, due attività che si legano perfettamente fra loro permettendovi di risparmiare e di riutilizzare vecchi mobili. Oggi voglio mostrarvi delle idee per realizzare un tavolo in stile “shabby”, un genere sempre più amato ed utilizzato nelle nostre case.

Sponsorizzato:

Stile shabby: cos’è esattamente?

A differenza di quanto si possa credere, lo stile Shabby non significa “tutto bianco”, anzi! Spesso possiamo giocare con i colori creando dei bellissimi accostamenti cromatici, spesso uscendo dai classici schemi.

Nel frattempo, mettiamo a disposizione il link per unirsi al nostro canale WhatsApp dedicato alle promozioni, dove quotidianamente condividiamo le occasioni di risparmio più vantaggiose in tempo reale (il tuo numero di telefono non sarà visibile).

Io stessa, proprio in questi giorni, ho rinnovato un vecchio tavolo esterno in stile “classico” trasformandolo in un nuovo tavolo in stile shabby. Se ami il fai da te ed hai un giardino o uno spazio idoneo per dedicarti a questa attività, ti consiglio di provare: puoi rinnovare un tavolo già presente in casa oppure acquistarne uno usato a prezzi bassissimi e trasformarli in pezzi unici e bellissimi!

Come trasformare un tavolo in legno in stile Shabby

Io amo rinnovare i mobili, specialmente quelli vecchi in legno. Sono molto facili da lavorare e possono essere trasformati all’infinito, rendendoli ogni volta completamente diversi nello stile.

Per realizzare un tavolo in stile shabby procurati:

La procedura per trasformare un vecchio tavolo in style shabby non è “unica” per tutti. Dipende dalla base del tuo tavolo, dai tuoi gusti e dall’idea che hai in mente.

Io, per esempio, avevo un tavolo e delle sedie di colore noce scuro. La mia idea era di trasformare il tavolo in style shabby, ma non avevo un’idea ben precisa di quello che volevo realizzare.

Sono partita quindi levigando con la levigatrice il piano del tavolo e le zampe: man mano che toglievo il vecchio colore, ho visto che l’effetto “macchiato” mi piaceva moltissimo. Ho quindi deciso di lasciare la vecchia vernice limitandomi a toglierla completamente solo in alcune aree del tavolo.

Sponsorizzato:

Con il pennello sporco di vernice, ho realizzato delle leggere pennellate sul piano del tavolo (quasi a sporcarlo) per smorzare il colore scuro del piano e creare un richiamo con il colore delle zampe.

Sponsorizzato:

Per creare un contrasto, ho deciso di applicare la vernice bianco panna (vi sconsiglio di utilizzare un bianco puro perché risulterebbe troppo accecante) solo nella parte inferiore (vedi foto sotto) applicando le passate di vernice in modo discontinuo per lasciare un effetto “consumato”.

Per dare idea di continuità infine, ho deciso di colorare anche le sedie in legno ed una vecchia panca di bianco, applicando anche in questo caso la vernice in modo non preciso per lasciare delle aree più scure. Il risultato è questo ed a me piace tantissimo!

Come puoi vedere dalla gallery fotografica, non esistono limiti alla tua fantasia: io ho scelto di utilizzare questi colori semplicemente perché li avevo già a disposizione in cantina. Se ami i colori pastello, puoi realizzare il piano con un colore tenue. Il risultato sarà bellissimo

Condividi questo articolo
Seguimi!
Sono Simona Bondi, la mente dietro DimmiCosaCerchi.it, un progetto nato nel lontano 2008. La mia passione è il risparmio, e attraverso il mio sito, condivido preziosi suggerimenti per aiutarti a risparmiare su ogni aspetto della tua vita, dalla spesa domestica al controllo del tuo budget. Nel mio blog, troverai informazioni su buoni sconto, campioni omaggio, concorsi e cashback. In passato, ho avuto l'onore di partecipare a programmi televisivi come "Mi manda Rai Tre," e storie di risparmio dei miei lettori sono state raccontate anche su altre emittenti televisive. Scopri di più nella pagina "Chi siamo" del sito.