Postepay Evolution: come funziona, costi e vantaggi

Postepay Evolution è una carta ricaricabile prepagata che Poste italiane ha scelto di promuovere al fine di offrire agli utenti uno strumento di moneta elettronica nominativo.

Postepay Evolution: La carta ricaricabile che più si avvicina ad un conto corrente

A differenziarla dalla classica Postepay è il fatto di non consentire solamente di effettuare pagamenti o prelievi, ma anche di inviare e ricevere bonifici (sia dall’Italia che dall’estero) grazie al codice IBAN associato alla carta stessa. Quest’ultimo permette di gestire una serie operazioni bancarie normalmente riconosciute ad un conto corrente, compreso l’accredito dello stipendio; il tutto avendo sempre sotto controllo il saldo Postepay.

Questa particolarità la rende molto utile per tutte quelle utenti che, non volendo diffondere il codice IBAN collegato al proprio conto corrente, utilizzano la Postepay Revolution per aderire alle promozioni provami gratis in tutta sicurezza.

Altro punto di forza è la possibilità di usufruire della nuova tecnologia “Contactless“, attraverso la quale pagare, nei negozi dotati di POS abilitati, senza necessità digitare il PIN o di firmare la ricevuta. Questo, però, solo nel caso di acquisti di importo uguale o inferiore ai 25 euro.

Sono queste caratteristiche esclusive, in particolare la possibilità di effettuare operazioni bancarie, ad aver permesso a questa carta di ottenere un ottimo riscontro di pubblico in poco più di 2 anni dal lancio da parte di Poste italiane. Hanno superato quota 2 milioni gli utenti in possesso della carta.

Richiedere la Postepay Evolution è facile e veloce. Una persona che abbia raggiunto la maggiore età (i minorenni non possono farne richiesta) è tenuta semplicemente a recarsi in un ufficio postale, portando con sé il documento di riconoscimento e il codice fiscale. Dopo aver compilato un apposito modulo, la carta viene rilasciata immediatamente ed è utilizzabile fin da subito, in quanto già attiva.

Chi lo desidera può avere attive, allo stesso momento, fino ad un massimo di 3 carte di questo tipo. Il costo di emissione di ogni carta è di 5,00 euro; al titolare è addebitato un canone annuo pari a 10,00 euro. La durata è prefissata, ed è di 5 anni, al termine dei quali sarà necessario procedere alla richiesta di una nuova carta.

Dalle operazioni bancarie ai prelievi

I clienti che decidono di affidarsi a Postepay Evolution possono eseguire la maggior parte delle operazioni con grande facilità. Nell’ambito delle operazioni bancarie, ad esempio, per l’accredito dello stipendio, o per ricevere un bonifico, è sufficiente comunicare il codice IBAN riportato sulla carta. Per quanto riguarda l’effettuazione dei bonifici, è possibile procedere nei confronti sia dei conti bancari che di quelli postali dal sito postepay.it, oppure ricorrendo all’App Postepay.

Gli acquisti, invece, possono essere portati a termine nei negozi e nei siti online che accettano le carte MasterCard.

Con questa carta di Poste italiane l’utente, oltre alle operazioni bancarie, ha l’opportunità di pagare bollettini e servizi abilitati in qualunque ufficio postale, di effettuare ricariche telefoniche o di far fronte ai pedaggi autostradali.

Per i prelievi è possibile rivolgersi agli sportelli automatici ATM Postamat, agli uffici postali e agli sportelli bancari che espongono il logo “MasterCard”.

Tramite il sito postepay.it, l’App Postepay, l’ATM Postamat e gli uffici postali l’utente può avere sempre sotto controllo il saldo Postepay ricaricabile, e visualizzare la lista dei movimenti. Sempre per conoscere in qualsiasi momento saldo Postepay e movimenti è disponibile un apposito servizio di notifiche SMS, attivabile dall’area personale. Per tale servizio Poste italiane non ha previsto costi di attivazione; l’utente dovrà affrontare solamente il costo associato all’invio e alla ricezione dell’SMS, variabile in base all’operatore di telefonia mobile selezionato.

Esaminando i limiti di prelievo giornaliero, questi ultimi variano in base alla modalità scelta. Se l’operazione viene effettuata da ATM bancario o da ATM postamat, è di 600,00 (ovviamente nei limiti del plafond). Esiste anche una soglia mensile che, sempre nel caso di ATM bancario o ATM postamat, è di 2.500,00 euro.

Per quello che concerne il limite di pagamento giornaliero (sempre nell’ambito della disponibilità della carta ricaricabile) su POS di esercenti terzi, è di 3.500,00 euro. Anche in questo ambito è prevista una soglia mensile, pari a 10.000,00 euro.

Come ricaricare la carta Postepay Evolution

Le persone che scelgono di sottoscrivere la carta Postepay Evolution non corrono alcun rischio di di trovarsi in “rosso”; infatti, qualora durante un acquisto la cifra disponibile dovesse essere inferiore a quella da pagare l’operazione non verrà portata a termine. In questi casi, dopo aver verificato il saldo Postepay, si potrà procedere ad una ricarica. Il titolare della carta ricaricabile ha diverse opzioni a disposizione per effettuarla.

Recandosi presso qualsiasi ufficio postale la ricarica può essere pagata con un versamento in contanti, trasferendo denaro da un’altra carta Postepay, oppure utilizzando una carta Postamat Maestro (o un’altra carta Bancoposta abilitata).

Chi preferisce affidarsi a uno degli sportelli automatici ATM Postamat, invece, può procedere alla ricarica attraverso la Postepay, oppure impiegando una carta di credito aderente al circuito Postamat, PagoBancomat o ai principali circuiti internazionali. La ricarica può essere effettuata anche online da postepay.it, bancoposta click e poste.it, oppure direttamente da smartphone o tablet. In quest’ultimo caso occorrerà scaricare l’App Postepay o, in alternativa, l’App Bancoposta o PosteMobile. In particolare, l’App Postepay rende possibile la ricarica da un’altra Postepay.

Un altro modo per ricaricare la Postepay Evolution consiste nel recarsi in una delle ricevitorie Sisal e delle tabaccherie convenzionate al servizio Banca ITB.

Chi desidera condurre l’operazione comodamente da casa può affidarsi ad una delle carte di debito del circuito Maestro o, in alternativa, alle carte Postamat e Postepay. Infine, sono ammesse ricariche con SIM PosteMobile, associando quest’ultima al conto BancoPosta, se presente, o alla Postepay. Per essere certi che la ricarica sia stata richiesta correttamente è sufficiente verificare successivamente il saldo Postepay disponibile.

In caso di furto o smarrimento della carta ricaricabile di Poste italiane, l’utente deve attivarsi per bloccarla chiamando il numero 800.90.21.22. Chi si trova all’estero deve contattare, invece, il numero +39.049.2100.149.

postepay evolution

Scarica coupon e ricevi premi con questa App:

3 Commenti

Che ne pensi? Lascia un commento
  1. Ciao Fabio, i costi sono indicati nell’articolo:

    Il costo di emissione di ogni carta è di 5,00 euro; al titolare è addebitato un canone annuo pari a 10,00 euro. La durata è prefissata, ed è di 5 anni, al termine dei quali sarà necessario procedere alla richiesta di una nuova carta.

  2. NON AVETE INDICATO I COSTI, COME SUL SITO DELLE POSTE. A CHE SERVE QUEST’ARTICOLO? 1 SU 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress spam blocked by CleanTalk.
Giordano Vini: robot EasyChef e consegna gratuita!

Giordano Vini: robot EasyChef e consegna gratuita!

Gusto vincente: vinci 1 buono Amazon da 50€ al giorno