Dentifricio: come farlo in casa


Tutti noi sappiamo bene quanto sia importante l’igiene orale, non solo per avere un sorriso perfetto, ma perché incide su tanti aspetti della nostra salute. Oggi ti spiegherò come fare un dentifricio in casa, utilizzando pochi ingredienti naturali di facile reperibilità, dall’azione sbiancante, antiplacca e antibatterica.

Fai il dentifricio in casa: ecco come!

Fare il dentifricio in casa è economico e, soprattutto, sarai sicura di utilizzare un prodotto naturale, privo di sostanze chimiche potenzialmente dannose. Potrai usarlo serenamente insieme a tutta la famiglia perché gli ingredienti li sceglierai tu!

Esistono diverse ricette per creare in casa questo prodotto, ognuna adatta a diverse funzioni: sbiancante, uso quotidiano, disinfettante per le gengive e per i prevenire l’alitosi.

Tra gli ingredienti più indicati per l’igiene orale troviamo il bicarbonato, la menta, il sale e l’aloe. Ecco le varie ricette!

Dentifricio disinfettante e sbiancante al sale: unisci 1 cucchiaino di sale e 2 di bicarbonato. Immergi lo spazzolino nella polvere così ottenuta e spazzola i denti. Questa ricetta va utilizzata solo una volta alla settimana o ogni 15 giorni. Non è adatta alla routine quotidiana.

Dentifricio all’aloe: perfetta per gengive irritate o dolenti grazie alla sua azione lenitiva. Lo puoi preparare con 4 cucchiai di gel di aloe vera, 1 di caolino e 4 gocce di olio essenziale alla menta.

Dentifricio alle fragole: sbiancante e perfetto per i bimbi che non amano molto il sapore della menta. Ti bastano un cucchiaio di bicarbonato e 1 cucchiaio di fragole tritate finemente.

Olio di tea tree: una vera panacea per quasi tutti i problemi della bocca. Questo olio essenziale disinfetta, ha azione sbiancante, evita la formazione di cattivi odori e va bene anche come collutorio, disciolto in acqua. Per usarlo come dentifricio, ti bastano 4 gocce di questa essenza, 1 cucchiaio di bicarbonato e uno di argilla bianca.

Conservazione del dentifricio fai da te

Il dentifricio fai da te che abbiamo visto nelle ricette che ti ho spiegato in questa guida, ad eccezione di quello alle fragole, non contiene ingredienti soggetti a deterioramento e puoi prepararlo in anticipo e conservarlo all’interno di un contenitore con chiusura, meglio se ermetica.

Personalmente, però, ti consiglio di non eccedere con le dosi. Se non riesci a farlo all’occorrenza, crea delle quantità sufficienti per una settimana di utilizzo, in modo che sia sempre fresco.

Quello alle fragole, invece, contenendo un ingrediente soggetto a deperibilità, va preparato sul momento.

Potrebbero piacerti anche:
Come creare un fertilizzante naturale
Idee creative per riciclare i vasetti di Nutella
Tante idee per riciclare i pallet
Come fare il potpourri in casa