Dal 2019 arriva lo scontrino elettronico

A partire dal 2019 lo scontrino fiscale cambia modalità di emissione e diventa elettronico. Questa novità si affiancherà all’e-fattura e non coinvolgerà subito tutti gli esercenti, il passaggio sarà graduale, ma completo entro il 2020. Ma cosa implica questa novità? Quali saranno le caratteristiche dello scontrino elettronico? Scopriamolo insieme!

Scontrino elettronico: cos’è e cosa cambia

Lo scontrino elettronico consiste in una ricevuta digitale che verrà immediatamente inoltrata all’Agenzia delle Entrate. Essa conterrà gli stessi dati dello scontrino odierno: i dati dell’esercizio commerciale, partita iva, importo, data di emissione, matricola del registratore fiscale e tutti i dati che già oggi compaiono sulla ricevuta cartacea.

La vera e propria novità è che queste informazioni saranno immediatamente messe a disposizione dell’Agenzia, che li registrerà subito.

Quando entrerà in vigore l’obbligo di scontrino elettronico?

Come anticipato nell’introduzione, l’obbligo di emettere scontrino elettronico sarà graduale e non riguarderà subito tutti gli esercenti.

Le prime ad essere obbligate saranno tutte quelle attività che guadagnano oltre 400 mila euro all’anno, circa 260.000. Gradualmente, il passaggio verrà esteso a tutti gli altri esercenti ed entro il 2020 tutti dovranno adeguarsi.

Per aiutare i negozianti ed i proprietari di attività, saranno previsti sconti del 50% sull’acquisto dei nuovi registratori fiscali che emettono scontrino elettronico. I nuovi registratori di cassa digitali serviranno per comunicare i dati all’Agenzia, ma non solo.

Come avevamo visto nell’articolo dedicato, favoriranno anche la “Lotteria degli Scontrini”. In pratica, in consumatori che rilasceranno il proprio codice fiscale per registrare l’acquisto di beni o merci parteciperanno all’estrazione di premi. Si tratta di un’iniziativa prevista già per il 2017, ma mai entrata in vigore che col nuovo anno diventerà effettiva.

Questo, nelle ipotesi del Governo, dovrebbe favorire molto la lotta all’evasione fiscale.

Cosa cambia a livello di concorsi e promozioni con lo scontrino elettronico?

Onestamente non lo so ancora, ma ritengo che nella realtà non cambierà nulla per il consumatore. L’ipotesi più probabile infatti è che venga comunque rilasciato uno scontrino all’acquirente di un prodotto ogni volta che farà un acquisto. Lo scontrino infatti serve anche per le garanzie sui prodotti acquistati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *