Conto corrente: risparmiare in 10 mosse

Il conto corrente può incidere parecchio nel nostro bilancio: per questo è importante saper scegliere quelli più convenienti e trovare sempre nuove formule per risparmiare.

Il conto corrente può incidere parecchio nel nostro bilancio: per questo è importante saper scegliere quelli più convenienti e trovare sempre nuove formule per risparmiare. Scopriamo insieme alcuni consigli per rendere più leggere le spese del nostro conto bancario.

10 consigli per ridurre le spese del conto corrente

Rendere meno esoso il nostro conto in banca si può, con alcuni semplici accorgimenti utili a ridurre le spese annuali, ancora troppo alte.

  • Controlla periodicamente la documentazione: spesso non leggiamo e buttiamo via subito la documentazione che la banca ci spedisce a casa periodicamente. Questo è un male perchè molto spesso ci vengono comunicati aumenti di costi che potrebbero passare inosservati e che non potrai contestare.
  • Tassi di interesse: i tassi d’interesse dei conti correnti ormai sono ai minimi storici e non riescono nemmeno a coprire i costi del conto corrente. Se hai un piccolo gruzzoletto accantonato in banca, prova a trovare delle soluzioni alternative (e sicure) per farli fruttare di più.
  • Controlla l’estratto conto: è solo in questo modo che puoi capire, con precisione, quali sono le operazioni gratuite previste dal tuo conto ed i costi periodici che ti vengono accreditati. Potrebbe capitare, a volte, di trovare degli addebiti non dovuti!
  • Prediligi le operazioni online: molto spesso le banche chiedono una commissione per tutte le operazioni svolte all’interno della banca. Fai solo bonifici online e prelievi dal bancomat, se sono gratuiti.
  • Risparmia con le banche online: ormai i conti correnti online sono sempre più diffusi ed utilizzati soprattutto dai giovani. Puoi averli a costo zero e, cambiando banca, puoi ricevere addirittura dei vantaggi come buoni regalo, smartphone ed altri regali. Perchè non cambiare?
  • Domicilia le bollette: spesso queste operazioni sono gratuite e ti permettono (oltre ad evitare ritardi nel pagamento delle bollette) di ricevere dal tuo fornitore il riaccredito della caparra.
  • Carte di credito: assicurati che i costi della tua carta di credito siano convenienti. Ormai puoi averne una anche da altre banche senza troppe complicazioni ed a costi molto vantaggiosi.
  • Prelievi con il bancomat: alcune banche non addebitano commissioni sui prelievi al bancomat solo se effettuate nelle banche che aderiscono al loro circuito. Se non ne hai uno nelle vicinanze, meglio fare qualche prelievo in meno ma più sostanzioso per evitare di pagare queste commissioni al momento del bisogno.
  • Non andare in rosso: fai il possibile perchè ciò non accada mai. Andare in rosso in banca significa pagare delle alte commissioni d’interesse. Alcune banche applicano un importo fisso anche per soli pochi euro di debito!
  • Spese per il mutuo: se devi accenderne uno per la casa, assicurati prima di trovare la migliore offerta per il mutuo. Se ne hai già stipulato uno, verifica se ci sono le condizioni per rinegoziare il mutuo. In alternativa, puoi anche richiedere la surroga del mutuo.

Cerchi una buona offerta per cambiare banca?

Se da qualche tempo stai pensando di cambiare banca e conto corrente, leggi questo articolo: troverai tutte le promozioni aggiornate che ti permettono di ottenere un guadagno, o dei vantaggi, semplicemente cambiando conto corrente.

Conto corrente: risparmiare in 10 mosse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *