Come funzionano i “Provami gratis”? Ecco una guida completa per iniziare

Forse già le conosci, forse già ne approfitti, oppure non hai ancora le idee chiare o sei rimasta scottata da un’invalidazione: sto parlando delle promozioni Provami gratis. Ecco come tentare l’approccio a queste interessanti iniziative di risparmio adatte a tutti.

I segreti dei “Provami gratis”: ecco i dettagli

Scopri con noi come ottenere prodotti gratis grazie alle iniziative continuamente proposte dalle aziende e segnalate da me su Dimmicosacerchi in 5 punti:

  1. scovare le promozioni
  2. capire come si partecipa
  3. a cosa fare attenzione
  4. dove sono valide
  5. come iniziare

1 – Trova le promozioni

Il primo punto è il più semplice, nonostante a prima vista ti possa sembrare difficile.

Prima di tutto “entra nel mondo delle offerte”: queste promozioni Provami gratis sono le più allettanti che potete trovare nel “mondo del risparmio” perché vi permettono di provare prodotti gratis.

Sono adatte a tutti e richiedono pochissimi requisiti, ma per conoscerle è bene affidarti al nostro sito e al gruppo FB, dove troverai sempre tutte le segnalazioni (questo il link diretto).

Le aziende che ti segnalo sono serie e propongono iniziative sicure, supportate da un supporto clienti attivo: in caso di problemi o dubbi, negli articoli DCC e ai recapiti indicati potrai infatti chiarirti le idee anhe scrivendo direttamente all’agenzia incaricata.

Le migliori, ovviamente sono quelle che rimborsano il 100%, ma ne esistono anche di altri tipi. Ad esempio ci sono le promozioni 1+1 che ti riaccreditano il secondo prodotto, il meno caro tra i due.

2 – Come puoi partecipare

Partecipare alle iniziative “Provami gratis” è un modo per risparmiare e riempire con attenzione la tua dispensa: acquisti i prodotti, conservi lo scontrino e segui la procedura per richiedere il tuo rimborso.

Per ottenerlo, tra i requisiti richiesti spesso c’è il possesso di un conto corrente bancario intestato (o cointestato); l’alternativa comoda è utilizzare una carta prepagata dotata di IBAN come la classica Postepay (che però ha dei costi) oppure l’innovativa carta Hype che offre una versione totalmente gratuita e facilissima da richiedere.

Non solo, per ora è attiva la promozione che ti regala 10 euro gratis da usare come vuoi!

3 – A cosa devi fare attenzione

Perché parlo spesso di “fare attenzione”? Partecipare alle iniziative Provami gratis è forse rischioso o pericoloso?

No, è un procedimento sicuro, ma è davvero fondamentale seguire alla lettera i regolamenti: è vero, a volte sono lunghi da leggere e sicuramente per le persone alle nuove armi sono anche difficili da comprendere (per i meccanismi che risultano nuovi e macchinosi), ma per aiutarti ci siamo qui noi.

Leggi sempre con calma gli articoli pubblicati e scoprirete che c’è sempre un filo conduttore in tutte le procedure, facile da seguire!

In poco tempo i punti a cui fare attenzione ti saranno chiari, e la buona notizia è che (in pratica) saranno sempre gli stessi, tra cui:

  • durata della promozione – attenzione al periodo in cui fare il tuo acquisto
  • punti vendita in cui è valida la promozione – quelli in cui la stessa è segnalata attraverso il materiale promozionale
  • prodotti promozionati – attenzione a quello che acquisti
  • rimborso massimo – attenzione al prezzo a cui acquisti i prodotti promozionati
  • numero massimo di partecipazioni – attenzione, a volte (spesso) non puoi partecipare più di una volta alle iniziative “Provami gratis”

Riguardo a quest’ultimo punto, c’è una spiegazione valida: le aziende propongono queste iniziative per riuscire a raggiungere vari obiettivi (vendite, pubblicità, conoscenza dei prodotti, eccetera), da qui il motivo per cui una persona che tenta di fregarle acquistando prodotti per poi richiedere troppi rimborsi annulla le loro intenzioni, portando ad un grandissimo numero di restrizioni future e al probabile annullamento di questo tipo di iniziative.

4 – Dove aderire ai “Provami gratis”

Le promozioni “Provami gratis” sono valide semplicemente dove segnalato:

  • punto vendita
  • online solo sui siti dei punti vendita
  • online sui siti di e-commerce come Amazon,E-bay, Groupon, eccetera

Partecipare effettuando l’acquisto in un luogo non incluso nel regolamento porterà all’invalidazione della vostra partecipazione. Al termine degli stessi a volte ci sono elenchi con tutti i punti vendita aderenti.

Inoltre, sempre legato al punto vendita, c’è la validità del documento di acquisto: leggi bene se è richiesto uno scontrino, una ricevuta di consegna, eccetera e conserva eventuali documenti aggiuntivi (come i codici EAN) o le foto dei prodotti con il documento stesso.

5 – Come puoi iniziare

Ora che hai imparato un pò di cose nuove, inizia con il tuo primo “Provami gratis”, oppure riprova a partecipare anche se hai fatto un errore in passato: gli sbagli all’inizio capitano, ma in realtà sono sempre gli stessi.

Infatti, la maggior parte delle volte ti sarà invalidata una partecipazione solo per distrazione o disinteresse nell’applicarti a leggere bene i regolamenti: se hai deciso di provare, fallo bene e sarai soddisfatta!

Inizia con una promozione comoda per te, leggendo tutte le ultime segnalate giornalmente, e segui prima di tutto la procedura spiegata in dettaglio nell’articolo.

→ Trova ora i Provami gratis attivi

Non puoi sbagliare, ma non dimenticare un altro fattore fondamentale: la pazienza.

Le aziende hanno determinati periodi di tempo per validare una partecipazione (effettuano dei controlli in merito) e a volte servono anche 6 mesi per ottenere una risposta! Segnati i Provami gratis a cui partecipi su un foglio o un’agenda e tieni sotto controllo gli aggiornamenti (spesso via e-mail, ma anche sul Gruppo FB).

Glossario per nuovi risparmiatori

Ecco come capire alcune frasi ricorrenti che trovi nei regolamenti:

  • durata della promozione – il periodo temporale in cui puoi partecipare – rispetta sempre tutte le date con attenzione perché rischi l’invalidazione
  • prodotti promozionati – tutti i prodotti (referenze) acquistabili per ottenere il tuo rimborso
  • rimborso massimo – la massima cifra rimborsata
  • materiale promozionale – banalmente, la pubblicità, effettuata attraverso gli espositori e le locandine, ma prima di tutto attraverso i volantini
  • invalidazione della partecipazione – la possibilità per cui, sbagliando a partecipare, non vedrai riconosciuto il tuo rimborso
  • le categorie di partecipazione – chi può partecipare e come (ad esempio, no acquisti con Partita IVA)
  • documento di acquisto parlante – lo scontrino, la fattura, la ricevuta di acquisto (leggi le specifiche) che indica chiaramente il prodotto acquistato, il punto vendita, l’orario, la data, eccetera
  • Codice EAN – spesso richiesto nel caso in cui lo scontrino non sia parlante, è il codice che identifica il prodotto, e spesso va conservato.

Differenza fra “Provami gratis e Cashback”

Infine una piccola precisazione. In genere (anche se non sempre) sono definite “Provami gratis” tutte quelle promozioni che ti permettono di ricevere un rimborso del 100% di quanto speso per l’acquisto dei prodotti in promozione.

Le attività di cashback invece, generalmente ti offrono un rimborso parziale della spesa e spesso sono offerte abbinate all’acquisto di prodotti “costosi” come elettrodomestici, aspirapolvere, epilatori, spazzolini elettrici e prodotti simili (vedi ad esempio il cashback aspirapolvere Dyson).

Cosa puoi fare se il rimborso cashback non viene eseguito?

Il consiglio è quello di contattare l’azienda promotrice che si è occupata della richiesta, cercando i recapiti sul web oppure nel regolamento della promozione alla quale hai aderito.

Puoi anche metterti in contatto direttamente con l’azienda, tramite social o tramite email. A volte alcune richieste non vengono ricevute o sfuggono per errore a causa della grande quantità di domande ricevute.

Ad ogni modo, è altamente consigliato conservare gli scontrini in originale fino all’arrivo del rimborso. Averlo a portata di mano ti servirà in caso di necessità per dimostrare la validità della tua richiesta. A volte, infatti, le aziende effettuano dei controlli a campione per controllare che tutto si sia svolto correttamente.

Ora che hai capito la differenza, perché non provare ad aderire ad una di queste promozioni?

Scopri tutte le promozioni Provami Gratis – Scopri tutte le attività di Cashback

Unisciti al nostro gruppo Facebook e scopri altri consigli per risparmiare!