Buono sconto Upim del valore di 10%: riscattalo ora e risparmia

Ricevi subito un buono sconto Upim del valore di 10%: riscattalo adesso per risparmiare all’acquisto di nuovi capi di abbigliamento ed accessori per la casa approfittando dei saldi invernali.

Buono sconto Upim per risparmiare online

Ottenere il buono sconto Upim è davvero semplicissimo ed il coupon ti permette di risparmiare subito il 10% sull’acquisto di nuovi capi ed accessori per uomo, donna e bambino e sull’arredamento per la tua casa.

Per ottenere lo sconto segui queste semplici indicazioni:

  • Segui questo link ed scorri la pagina fino a trovare il modulo di iscrizione alla newsletter
  • Inserisci il tuo indirizzo email per registrarti alla newsletter ed ottenere il buono sconto Upim
  • Attendi l’arrivo della email con il tuo buono sconto Upim del valore del 10%

Il buono sconto potrà essere speso subito su un ordine di almeno 50,00€. Le spese di spedizione sono gratuite per tutti gli ordini superiori a 60€. Per i possessori di carte fedeltà Upim la spedizione è gratuita per tutti gli acquisti superiori a 50€.

Approfittane subito ed ottieni ora il tuo buono sconto per risparmiare sui tuoi acquisti online: da UPIM puoi comprare tutto quello che serve per la tua famiglia a prezzi davvero molto convenienti! Non solo abbigliamento ma anche tessuti per la casa, servizi di piatti e bicchieri e molto altro ancora.

Scopri anche come risparmiare il 75% sulle grandi firme con Zalando e come riciclare i regali di Natale (senza farti scoprire).

buono sconto upim

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Written by Simona Bondi

Simona Bondi è l'autrice del sito DimmiCosaCerchi.it. Fondato nel 2008, mi occupo di risparmio fornendo utili consigli per risparmiare su ogni cosa: dalla spesa, alla casa, ai soldi in banca. Oltre a scrivere su queste pagine, creo articoli anche per Dilei.it. Occasionalmente, ho partecipato ad alcune trasmissioni come "Mi manda Rai Tre". I nostri lettori hanno raccontato le pazze spese anche su altri canali televisivi.