Bonus vacanze 2020: come richiederlo e chi ne ha diritto

Previsto dal Decreto Rilancio per promuovere il turismo in Italia dopo l’emergenza da Covid-19, il Bonus Vacanze 2020 è destinato alle famiglie che presentano determinati requisiti reddituali.

Ma quali sono le condizioni che occorre rispettare per poter ricevere il Bonus Vacanze e come può essere speso? Per sapere tutto su questo argomento continua a leggere.

A chi spetta il Bonus Vacanze 2020

Il primo requisito necessario per avere diritto al Bonus Vacanze 2020 è l’Isee, che non deve superare i 40.000€. Coloro che non dispongono dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE appunto) dovranno rivolgersi ad un Caaf per ottenerlo in forma completamente gratuita, poiché come abbiamo già detto è un elemento indispensabile per accedere al Bonus.

Una volta in possesso dell’Isee chi intende recarsi in visita in una delle tantissime località italiane che sicuramente meritano ben più di un soggiorno, dovrà rivolgersi alle agenzie o ai tour operator per prenotare il proprio soggiorno in una struttura ricettiva situata nel territorio nazionale nel periodo compreso tra il 1 luglio ed il 31 dicembre 2020.

Il Bonus Vacanze non potrà quindi essere usufruito da coloro che prenotano le proprie vacanze online, né da chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze al mare o in montagna prendendo in affitto una casa.

Leggi anche: Come risparmiare con le detrazioni fiscali

Importo Bonus Vacanze 2020

A quanto ammonta il Bonus Vacanze? L’importo dello sconto che verrà applicato dalle strutture ricettive varia in funzione del numero dei componenti il nucleo familiare:

  • 500€ per nuclei familiari composta da tre o più persone
  • 300€ per nuclei familiari composti da due persone
  • 150€ per nuclei monocomponente

Come ottenere il Bonus Vacanze

Il Bonus Vacanze può essere richiesto solo in forma digitale. Non è infatti prevista una versione cartacea e per richiederlo occorre collegarsi all’App per smartphone IO (quella ufficiale della Pubblica Amministrazione) ed accedere attraverso le credenziali Spid o con la propria carta d’identità digitale.

Il buono può essere richiesto da un solo componente per nucleo familiare e può essere utilizzato da qualsiasi componente (anche se diverso dal richiedente). L’intero valore dell’incentivo dovrà essere speso in un’unica soluzione ottenendo così uno sconto pari all’80% del valore del buono. Il restante 20% potrà essere richiesto l’anno successivo dall’intestatario della fattura in occasione della presentazione della dichiarazione dei redditi , come detrazioni fiscali.

Qualche esempio? Un nucleo familiare composto da quattro persone richiede attraverso l’App IO il Bonus Vacanze da 500€. Si recano in villeggiatura in un hotel sul mare ed ottengono, come sconto immediato dall’albergo, la somma di 400€. Colui che risulterà essere l’intestatario della fattura emessa dall’hotel potrà poi recuperare nella propria dichiarazione dei redditi i restanti 100€ sotto forma di detrazione d’imposta.

Vuoi scoprire di più sui tanti bonus previsti dal Decreto Rilancio? Leggi come accedere al Bonus biciclette e monopattini e continua a seguirci per scoprire tante altre occasioni di risparmio e sconto imperdibili!

Bonus vacanze 2020