,

Come riprodurre le verdure dagli scarti dei gambi

E’ decisamente più semplice recarsi al supermercato e fare il pieno di verdure fresche! Ma se siete persone attente all’ambiente ed al portafogli, potrebbe esservi utile questo sistema che vi permetterà di riprodurre alcune verdure partendo dagli scarti della cucina: i gambi delle piante che solitamente gettiamo via!

Tutto quello che dovrete fare, è semplicemente utilizzare i gambi delle verdure appena tagliati, ossia freschi freschi, mettendoli a mollo in un contenitore di acqua per permettergli di radicare e germogliare nuovamente. Ecco quali verdure potete riprodurre gratuitamente in casa.

Quali verdure posso riprodurre dai gambi?

Il porro: è possibile riprodurlo mettendo in ammollo il gambo tagliato, purchè sia presente il bulbo alla base del gambo. Entro pochi giorni vedrete crescere le prime radici che permetteranno allo scarto di essere nuovamente interrato nel vostro orto o in un vaso.

Leggi anche: Orto verticale, idee per realizzarlo

L’aglio: spesso succede di non riuscire ad utilizzare tutti i bulbi di aglio. Se notate uno spicchio con un germoglio, non buttatelo via ma piantatelo in un vaso! Si trasformerà in tanti altri spicchi di aglio!

Carote: avete presente la “testa” della carota? Solitamente questa parte di questo ortaggio viene tagliata e gettata nell’umido. Invece di buttarla, mettetele in un contenitore con poca acqua. La carota continuerà a germogliare!

Basilico: conservate qualche rametto di basilico (della lunghezza di almeno 4/5 centimetri) e mettetelo in un bicchiere di acqua, cambiandola spesso per mantenerla fresca. Darà vita a tante nuove piantine di basilico!

Leggi anche: Orto in casa, idee green da imitare!

Sedano: non gettate i gambi del sedano, ma, con lo stesso procedimento degli ortaggi riportati qui sopra, mettete i gambi a mollo in poca acqua. La pianta germoglierà nuovamente!

Lattuga: anche i gambi della lattuta se tenuti a mollo con un pò di acqua possono germogliare nuovamente e dare vita ad una nuova pianta!

Prezzemolo: se inserisci i gambi in un bicchiere di acqua, daranno vita a nuovi germogli e nuove piantine per insaporire i tuoi piatti!

Patate: esattamente come facevano un tempo i nostri nonni, puoi tagliare una patata in più pezzi cercando di sfruttare ogni singolo germoglio. Una volta ottenuti tanti piccoli pezzi di patata con il germoglio, piantali in un vaso o nel tuo orto. Daranno vita a tante nuove patate! Vi ricordiamo che la pianta della patata è piuttosto grande e con un fiore molto particolare!

Leggi anche: Risparmia sulla spesa con l’orto fatto in casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *