Come risparmiare producendo meno rifiuti

Produrre meno rifiuti significa rispettare l’ambiente e risparmiare: prova a leggere questo articolo e scopri le numerose opportunità che, probabilmente, fino ad ora hai perso buttando tanti prodotti e alimenti che avresti potuto utilizzare in altro modo.

È risaputo che nell’intero pianeta, ogni giorno, si producano tonnellate e tonnellate di rifiuti. Quest’immondizia rappresenta un pericolo per tutti gli esseri viventi e per l’ambiente, è sempre più difficile da smaltire e purtroppo non tutti sono in grado di comprendere la gravità della situazione.

Esistono addirittura contesti al limite dell’assurdo, con individui che abbandonano i propri rifiuti, domestici o aziendali, per strada, incuranti delle regole e della buona educazione. Tutto questo, e purtroppo molto altro, spinge inevitabilmente tutti noi verso una vita all’insegna della spazzatura, con da un lato la produzione pro-capite che tende ad aumentare di anno in anno e dall’altro una sempre più evidente difficoltà a gestire la situazione, tra discariche abusive, inceneritori non a norma e il succitato fenomeno dell’abbandono dei sacchetti.

Ma cosa possiamo fare per ridurre i rifiuti?

Ognuno di noi, nel suo piccolo, può davvero fare la differenza! Come? Semplicemente intervenendo sul quantitativo del pattume prodotto ogni giorno, riducendo i consumi e gli sprechi, riutilizzando gli oggetti e riciclando alcuni materiali. L’idea è quella di agire alla fonte e promuovere anche tra i propri conoscenti uno stile di vita più “green” e quindi responsabile, pensando sia al presente che al futuro.

I suggerimenti in merito sono veramente tantissimi e la maggior parte di questi consente anche di ottenere un notevole risparmio in termini economici.

Ad esempio un buon modo per rispettare l’ambiente e risparmiare sulla spesa è quello di organizzare la festa di compleanno dei propri figli utilizzando solo piatti, bicchieri e posate già presenti in casa. Un party senza ricorrere a tonnellate e tonnellate di plastica è già un buon inizio ma, nel caso non fosse possibile, è bene sempre ricorrere alla raccolta differenziata, già avviata con buoni risultati in molte regioni d’Italia.

Come risparmiare producendo meno rifiuti

Altri consigli per risparmiare soldi e ridurre la produzione di immondizia.

Risparmio e rispetto per l’ambiente sono temi ricorrenti anche quando si parla di: prodotti alla spina, dal latte ai detersivi; riviste e quotidiani fruibili direttamente online; utilizzo di mezzi di locomozione “puliti” come la bicicletta, soprattutto quando si parla di piccoli spostamenti; impiego di sacchetti di stoffa per la spesa; consumo dei prodotti in dispensa evitando che scadano.

Un ulteriore consiglio per le mamme è invece quello di provare i pannolini riciclabili, più costosi ma ovviamente utilizzabili più volte. Mentre agli appassionati di tecnologia si chiede di non cambiare i propri dispositivi ogni 8 mesi o, nel caso proprio non ne possano fare a meno, di portarli in centri specializzati che possano riciclarne i componenti.

Anche bere acqua dal rubinetto di casa, nelle zone dove questo sia ovviamente possibile, è un modo per ridurre il quantitativo di plastica immessa all’interno del circuito della spazzatura.

Per i più creativi infine il suggerimento è quello di cercare, tra i video presenti in rete, un modo per dar nuova vita agli oggetti destinati al cassonetto, realizzando lampade, portapenne, scarpiere o quant’altro possa tornare utile in casa.

Questi sono solo alcuni esempi di interventi da associare al nostro vivere quotidiano, tutte azioni che consentono in primis di risparmiare ma anche appunto di abbassare quella quota di rifiuti che giornalmente, e singolarmente, produciamo.

Scarica coupon e ricevi premi con questa App:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *