Kakebo: il metodo giapponese per risparmiare

di Simona Bondi

Esistono molti metodi per risparmiare, ma quanti si rivelano davvero efficaci a lungo termine? Oggi vorrei parlarti di una tecnica che si sta diffondendo sul web a macchia d’olio, che ci arriva direttamente dal Giappone, il Kakebo. Ma come funziona? In cosa consiste e quanto si risparmia? Vediamolo insieme!

Sponsorizzato:

Kakebo: il metodo giapponese per risparmiare

Il Kakebo è un libro dei conti, una sorta di agenda quotidiana su cui annotare tutte le spese e tutti i risparmi. In Giappone viene utilizzato da moltissimo tempo e grazie alla sua efficacia, sta diventando un metodo molto apprezzato anche in Europa.

Nel frattempo, mettiamo a disposizione il link per unirsi al nostro canale Telegram dedicato alle promozioni, dove quotidianamente condividiamo le occasioni di risparmio più vantaggiose in tempo reale.

All’inizio del mese occorre mettere nero su bianco i propri obiettivi di spesa e risparmio, decidendo quanto si intende mettere da parte e quanto, invece, si prevede di spendere. Ogni giorno, poi, occorre scrivere tutte, ma proprio tutte, le spese affrontate, dalla più piccola alla più importante.

Al termine della mensilità potrai fare un bilancio e renderti conto delle entrate e delle uscite. Tieni conto che il Kakebo dispone di caselline su cui segnare le spese fisse, quelle che sai per certo di dover affrontare come il mutuo, l’affitto, le rate dell’auto.

È possibile annotare le bollette delle utenze, i costi sostenuti per la salute, per la casa, per gli abiti e tutti gli extra. In questo modo avrai una visione completa di tutto ciò che hai pagato e potrai renderti conto delle spese inutili, di quelle che potevi evitare, aiutandoti a pianificare sempre meglio le tue uscite.

Kakebo: quanto si risparmia?

Molte persone hanno iniziato ad usare il Kakebo già da qualche anno e affermano di riuscire a risparmiare diverse centinaia di euro in maniera efficace e a lungo termine. Utilizzandolo quotidianamente e con costanza, infatti, imparerai a valutare i tuoi errori, a limare le spese superflue, a focalizzare tutto ciò che ti fa spendere di più.

Si tratta di un metodo molto più efficace rispetto ad un’app sul telefono o ad un file elettronico in quanto richiede di mettere fisicamente nero su bianco, ogni giorno, mese dopo mese.

Se anche tu vuoi provare la tecnica giapponese del risparmio, ti consiglio di dare un’occhiata al libro “Kakebo il libro dei conti di casa” che ti spiegherà come utilizzare nel migliore dei modi questo strumento. Puoi acquistarlo su Amazon al costo di 10,97€ cliccando qui.

Sponsorizzato:

Condividi questo articolo
Seguimi!
Sono Simona Bondi, la mente dietro DimmiCosaCerchi.it, un progetto nato nel lontano 2008. La mia passione è il risparmio, e attraverso il mio sito, condivido preziosi suggerimenti per aiutarti a risparmiare su ogni aspetto della tua vita, dalla spesa domestica al controllo del tuo budget. Nel mio blog, troverai informazioni su buoni sconto, campioni omaggio, concorsi e cashback. In passato, ho avuto l'onore di partecipare a programmi televisivi come "Mi manda Rai Tre," e storie di risparmio dei miei lettori sono state raccontate anche su altre emittenti televisive. Scopri di più nella pagina "Chi siamo" del sito.