Dove comprare mobili per risparmiare?

Per chi deve arredare casa da zero oppure per coloro che devono cambiare i mobili, acquistarne di nuovi potrebbe essere una spesa piuttosto onerosa da sostenere. Ma anche in questo caso risparmiare è possibile: vediamo subito come fare!

Arredamento: l’usato che conviene

Uno dei modi migliori per risparmiare sui mobili è quello di cercare nei mercatini dell’usato. Ogni città ne ha uno o più e molto spesso si trovano tante idee in ottimo stato. Tieni conto che gli addetti vendita di questi negozi non ritirano merce in cattive condizioni, quindi potrai contare su una buona qualità dell’usato.

Se non hai un negozio simile nella tua città, puoi sempre cercare online. Esistono siti specializzati nella compravendita tra privati come, ad esempio, Subito.it, Bakeka, Ebay ed Ebay Annunci. Inoltre puoi trovare moltissimi gruppi di scambio su Facebook.

Dove comprare mobili per risparmiare?

Acquisti in stock e da fallimenti

Esistono numerosi punti vendita che si occupano di vendere mobili in stock, provenienti da fallimenti o da eccessi di magazzino. Si tratta di articoli nuovi, venduti al pubblico con sconti fino al 70%. Un ottimo modo per risparmiare, non credi?

Inoltre, ti consiglio di fare una piccola ricerca per avere un’idea di quali mobilifici stanno chiudendo nella tua città. Quando un punto vendita dedicato all’arredamento chiude, fallisce, deve cambiare insegna, liquida tutto l’assortimento a prezzi veramente bassi. Individuando quelli della tua città sarà molto semplice comprare ottimi mobili ad un costo ridotto rispetto al solito.

Leggi anche: 10 consigli per risparmiare sulle faccende di casa

Montaggio e trasporto

Se non sei troppo distante dal punto vendita dove hai deciso di acquistare i tuoi mobili, sappi che c’è ancora una cosa su cui puoi risparmiare: il trasporto e il montaggio. Una delle soluzioni migliori è ritirare personalmente i tuoi acquisti, magari facendoti prestare un camion da un amico o parente.

Non è una cosa impossibile, basta un po’ di organizzazione. Per questo motivo sarebbe consigliabile non acquistare tutto insieme, ma agire un po’ per volta. Ad esempio potresti dare la priorità ai mobili strettamente necessari come il tavolo, le sedie, il letto, l’armadio e rimandare gli altri. Del resto “Roma non è stata costruita in un giorno”!

Leggi anche: Come riciclare un vecchio comò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *