Bonus terme 2021: tutto quello che c’è da sapere

Arriverà a fine ottobre, ma sono già in molti pronti ai nastri di partenza: stiamo parlando del Bonus Terme 2021, voluto dal Governo per far fronte alla crisi profonda legata all’emergenza Covid che ha messo in ginocchio il settore. Sarà quindi possibile avere accesso alle cure termali senza dover sborsare neppure 1€, ma solo per i più veloci.

Pubblicità

L’importo stanziato è di 53 milioni di euro, e l’incentivo sarà disponibile fino a esaurimento delle risorse. La formula, già sperimentata per il bonus mobilità, rischia quindi di tagliare fuori chi non sarà abbastanza veloce. Vediamo allora come farsi trovare pronti e usufruire del Bonus Terme.

Chi può richiedere il bonus termale

Possono richiedere il beneficio tutte le persone maggiorenni residenti in Italia, indipendentemente dal valore ISEE e dalla composizione del nucleo familiare. Ogni cittadino potrà richiedere un solo bonus, che gli darà diritto ad uno sconto del 100% sui servizi termali prescelti fino ad un massimo di 200€.

Sarà quindi possibile concedersi massaggi con i fanghi e godere dei benefici effetti delle acque termali negli stabilimenti accreditati pagando eventualmente solo l’importo che eccede i 200€. L’elenco dei servizi termali accreditati verrà pubblicato nei prossimi giorni sul sito www.mise.gov.it e www.invitalia.it.

Pubblicità:

I servizi termali ammessi al bonus non dovranno essere a carico del Servizio Sanitario Nazionale o di altri enti. Una volta ottenuto il bonus termale è personale e non cedibile (neppure a titolo gratuito).

Quando verrà attivato e come funzionerà il bonus Terme?

Per il momento il bonus Terme 2021 non è attivo e non è possibile procedere alla prenotazione. Sarà un avviso che verrà pubblicato sul sito internet del Ministero dello Sviluppo Economico e su quello di Invitalia ad aprire l’accesso alle prenotazioni.

Sugli stessi siti verrà pubblicato anche l’elenco degli stabilimenti termali accreditati, nei quali sarà possibile spendere il buono. Dal momento in cui verrà reso pubblico l’elenco i cittadini potranno rivolgersi direttamente alla sede prescelta per prenotare il Bonus. Il centro termale rilascerà un attestato. Una volta prenotato avrà 60 giorni di tempo per usufruire dei servizi prenotati a zero spese.

Il rimborso dei servizi erogati verrà gestito direttamente dalla stabilimento termale, che potrà richiedere gli importi scontati al cliente direttamente a Invitalia, accedendo alla piattaforma elettronica con le proprie credenziali Spid e indicando i periodi di erogazione e il tipo di servizi prestati.

↪ Vuoi risparmiare di più? Unisciti al nostro gruppo Facebook oppure seguici su Telegram! Puoi anche iscriverti alla Newsletter del Risparmio: potrai scaricare subito un e-book e ricevere ogni settimana le migliori offerte nella tua e-mail!