,

Poste italiane reclami, ecco come farlo

Poste italiane reclami, ecco come farlo

Nel caso in cui sia necessario fare una denuncia a Poste Italiane per manomissione della poste sarà sufficiente continuare nella lettura della seguente guida per ricavare tutte le informazioni necessarie e venire a conoscenza delle modalità messe a disposizione per effettuare un reclamo.

E’ la stessa “Carta di Qualità” delle Poste Italiane che indica nella sezione “Poste Italiane Reclami” come procedere in questi casi.

Poste Italiane reclami: cosa fare

Le modalità per un reclamo, riportate nella nella sezione “Poste Italiane Reclami” della Carta di Qualità, sono:

  • Compilazione della lettera di reclamo da presentare presso un ufficio postale.
  • Spedizione della lettera di reclamo con Raccomandata alla Casella Postale 160 00144 Roma (Rm).
  • Compilazione del form online.
  • Chiamata al numero verde 803.160

Poste italiane reclami

Per effettuare un reclamo a Poste Italiane è necessario munirsi dell’apposita lettera messa a disposizione online dal sito delle Poste Italiane o disponibile presso ogni ufficio postale: bisogna riempire i campi riservati ai dati anagrafici della persona che è stato oggetto del disservizio e indicare nei riquadri E ed F la ragione dello stesso, riportando tutti i dati necessari e se si conosce, sarebbe opportuno indicare anche l’ufficio postale nel quale si è verificato il disservizio.

Una volta compilata la lettera si potrà scegliere se consegnarla presso un qualunque ufficio postale o spedirla tramite lettera Raccomandata alla casella postale sopra indicata; quest’ultima modalità è consigliata poiché permette di essere maggiormente tutelati dal punto di vista legale.

Per agevolare i propri clienti e permettere di effettuare una denuncia in ogni momento, nella sezione “Poste Italiane Reclami” della Carta di Qualità è indicato anche come procedere online: infatti sarà sufficiente accedere al link http://www.poste.it/azienda/posterisponde/reclami/lettera/reclamo.html e compilare il form online in ogni sua parte. Infine c’è la possibilità di contattare il numero verde di Poste Italiane sopra riportato.

Poste Italiane reclami: cosa fare in caso di risposta non soddisfacente o non prevenuta

Come indicato nella sezione “Poste Italiane Reclami” della Carta di Qualità la risposta al reclamo inviato dovrebbe pervenire entro 40 giorni lavorativi; in caso di mancata risposta entro questo termine o di risposta non soddisfacente si potrà procedere con la compilazione della domanda di conciliazione.

Tale procedura è attivabile se e solo se non è stata avviata una procedura giudiziaria, e qualora venisse fatta a conciliazione inviata, quest’ultima perde di efficacia automaticamente.

La conciliazione prevede la nomina di una commissione composta sia da persone di Poste Italiane che da rappresentati appartenenti all’associazione dei consumatori, tale commissione ha lo scopo di valutare ed esprimersi sul reclamo effettuato. In questo caso, ottenuto il modulo di conciliazione scaricabile online o disponibile presso gli uffici di Poste Italiane, sarà sufficiente recarsi con lo stesso presso un qualunque ufficio postale per avviare la procedura. La commissione è obbligata a chiudere la procedura entro 120 giorni e nel caso di riconoscimento del reclamo il cliente otterrà un risarcimento fino ad un valore massimo di 500 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *