,

Posta raccomandata di Poste Italiane: prezzi, formati, tracciabilità

Quando si desidera ottenere la prova inconfutabile di una spedizione, lo strumento che viene utilizzato per eccellenza è la raccomandata.

La raccomandata di Poste Italiane offre la garanzia del valore legale di una spedizione. Proprio per questa sua caratteristica, tale tipo di invio rappresenta lo strumento più utilizzato sia in campo legale che in campo commerciale, poichè dà al mittente la possibilità di dimostrare, esibendo un semplice documento, l’avvenuto invio della lettera.

Raqccomandata: consegna, giacenza e avviso di ricevimento

Questa spedizione comporta dei tempi di consegna compresi, in genere, tra i 4 e i 6 giorni, senza contare il giorno in cui avviene la spedizione. Per esigenze particolari di urgenza, è possibile scegliere Raccomandata1, il prodotto di Poste Italiane che garantisce la consegna certificata in appena un giorno.

Una delle garanzie offerte da questo servizio è che la consegna avviene esclusivamente nelle mani del destinatario o di altri determinati soggetti abilitati. E’ proprio questa circostanza che crea i presupposti per l’attestazione legale dell’avvenuta spedizione, così come disciplinata nel D.Lgs. n. 261/99.

In caso di assenza del destinatario e di ogni altro soggetto abilitato al ritiro, questo potrà avvenire in un momento successivo presso l’ufficio indicato nell’avviso di giacenza. L’avviso di giacenza viene consegnato nella cassetta della posta del destinatario.

Il tempo di giacenza della lettera presso l’ufficio è di 30 giorni. Allo scadere dei 30 giorni, la raccomandata viene rispedita al mittente.

E’ possibile spedire lettere raccomandate su tutto il territorio nazionale. Il limite massimo di peso del plico da inviare è stabilito in 2 kg.

La spedizione può avvenire tutti i giorni della settimana, dal lunedì al sabato, e dà la sicurezza della certezza legale dell’avvenuto invio e, se corredata da avviso di ricevimento, della ricezione da parte del destinatario.

L’opzione dell’avviso di ricevimento presenta un costo ulteriore pari a 0,95 EUR, e comporta il ricevimento, da parte del mittente, di una cartolina di conferma, precedentemente sottoscritta dal destinatario o da un soggetto da lui delegato.

Le tariffe del servizio di posta raccomandata

Le tariffe del servizio di posta raccomandata variano in relazione al formato e al peso del plico da spedire.

In particolare, per buste fino a 20 g di peso, il costo del servizio è di 4,50 euro. Il prezzo aumenta a 5,80 euro se il plico pesa tra i 20 g e i 50 g. Le tariffe, quindi, crescono all’aumentare del peso del plico: ad esempio, un invio fino ad 1 kg costa 9,20 euro, mentre 12,30 euro è il costo dei plichi fino a 2 kg, peso che rappresenta il limite massimo per poter usufruire di questo servizio.

tariffe-posta-raccomandata

Ovviamente, tutto questo vale se si tratta di buste che rispettino i limiti e le caratteristiche standard stabilite dalle Poste. Si deve, cioè, trattare di buste di carta bianca o comunque chiara, che rispettino determinati limiti dimensionali, per rientrare in una delle tipologie (piccola, media o extra) riconosciute dall’azienda.

Per tutti gli invii che risultino al di fuori di questi standard, la tariffa applicata è quella relativa allo scaglione di peso successivo a quello che sarebbe stato applicato secondo le regole appena esaminate.

Nel dettaglio, per rientrare in una delle tipologie standard, il plico deve avere una lunghezza compresa tra i 14 cm e i 35,3 cm, un’altezza tra i 9 cm e i 25 cm, uno spessore compreso tra 0,15 mm e i 5 cm ed il peso pari a massimo 2 kg.

formati-posta-raccomandata

Particolari dimensioni sono stabilite anche per tutti i plichi di forma cilindrica.

Raccomandata dove e quando

Un aspetto molto importante del servizio di posta raccomandata è rappresentato dalla rintracciabilità delle raccomandate. Infatti, con la pratica funzione raccomandata dove e quando, il mittente può essere facilmente edotto riguardo alla rintracciabilità delle raccomandate, semplicemente collegandosi al sito Poste.it, sulla pagina Cerca Spedizioni.

La facilità del servizio “raccomandata dove e quando” consiste nella possibilità di informarsi sullo stato della propria spedizione, semplicemente inserendo il codice presente sulla ricevuta, appena sotto il codice a barre. Va evidenziato che il codice deve essere inserito nell’apposito spazio senza interruzioni e senza trattino.

Oltre al servizio Cerca Spedizioni, la rintracciabilità delle raccomandate è verificabile anche chiamando il numero verde 803.160, gratuito da rete fissa, oppure tramite l’operatore Postemobile.

Possibilità di pagare in contrassegno

Al momento dell’invio, è possibile richiedere il pagamento in contrassegno, con accredito su conto corrente postale di un importo di massimo 3.000 euro.

In tal caso, la lettera è consegnata al destinatario solo nel caso in cui questi accetti di pagare la somma dovuta. Tale pagamento avviene nelle mani del portalettere, in contanti, solo se si tratta di importi inferiori a 258,23 euro. Per importi superiori a tale cifra, il pagamento in contrassegno deve necessariamente avvenire presso l’ufficio di Poste Italiane che viene indicato nell’avviso stesso.

Il servizio di pagamento in contrassegno ha un costo, per il mittente, di 2,27 euro.

Si fa presente che non è possibile spedire tramite raccomandata denaro, oggetti preziosi, materiali potenzialmente dannosi, comprese le batterie al litio, anche se imballate.

Scopri anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *