Visite ginecologiche gratis l’8 marzo per la Giornata della donna

Tra non molto sarà la festa della donna e quale occasione migliore per concedersi un’attenzione in più verso se stesse? In occasione di questa importante giornata, in molte città d’Italia sarà possibile usufruire di visite ginecologiche gratuite. Vediamo subito tutti i dettagli!

8 marzo 2018: visite gratis per la festa della donna

Onda, L’osservatorio nazionale per la salute della donna, promuove un’iniziativa di sensibilizzazione verso i problemi ginecologici e i fibromi uterini. Durante la giornata dell’8 marzo, tante donne italiane potranno sottoporsi a visite ginecologiche gratuite.

I servizi di prevenzione, diagnosi e cura verranno effettuati senza alcun costo in tutti gli ospedali premiati con il “bollino rosa”, riconoscimento che spetta a quelle strutture che promuovono prestazioni mirate al benessere delle donne.

Per conoscere il più vicino a casa tua consulta il sito ufficiale e scegli la tua provincia di residenza dal menu a tendina. Visualizzerai l’elenco di tutti gli ospedali che nella Giornata della donna effettueranno le visite gratuite oppure degli incontri informativi.

Prevenzione: ecco perchè è importante

Vorrei ritagliarmi qualche momento per porre l’attenzione su quanto sia importante sottoporsi periodicamente a visite ginecologiche preventive.

Alcuni problemi dell’utero, come i fibromi (tumori benigni molto diffusi) possono essere diagnosticati in tempo e, nel caso, operati e curati. Questo genere di disturbo affligge oltre 3 milioni di donne nel nostro paese e in molti casi, se non trattato adeguatamente, può portare a problemi più importanti incidendo notevolmente sulla qualità della vita e sulla fertilità.

Queste giornate in cui vengono offerte visite ginecologiche gratuite e materiale informativo sono un’ottima soluzione per ricevere una diagnosi. Quindi, il mio invito personale è quello di partecipare per togliersi un pensiero o per sapere in tempo come agire.

Visite ginecologiche gratis per la Giornata della donna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *