T-Frutta arriva in tutta Italia: scopri la novità!

Finalmente T-Frutta, l’app che ti permette di ricevere un rimborso sulla spesa, apre a tutta Italia. Fra pochi giorni tutti potranno utilizzare l’app che permette di guadagnare con gli scontrini. Ecco le novità.

T-Frutta: attiva in tutta Italia

In vista dell’estensione del servizio a tutto il territorio nazionale, T-Frutta ha deciso di continuare con il test su tutta Italia e dare quindi la possibilità ad altri utenti di fare parte del Test Team Italia.

A partire dal 30 maggio 2016, sarà infatti possibile utilizzare la app in tutta Italia per chi si è registrato a T-Frutta entro il 29 maggio 2016.

Se non hai mai utilizzato l’ app T-Frutta (oppure non hai mai creato un account T-Frutta) da oggi puoi entrare a far parte del Test Team Italia anche tu, seguendo questi passi:

  • Scarica la nuova versione di T-Frutta dal tuo store. (Apple Store e Google Play)
  • Registrati a T-Frutta attraverso la app oppure su www.t-frutta.it cliccando su “Registrati Ora”
  • Per fare parte del Test Team Italia devi scaricare la app e REGISTRARTI a T-Frutta ENTRO E NON OLTRE il 29 maggio 2016

Solo chi sarà registrato a T-Frutta entro le 24:00 del 29 maggio 2016 potrà utilizzare la app e guadagnare facendo la spesa.

Questa nuova opportunità di risparmio sulla spesa si aggiunge alla già esistente app Pazzi per le Offerte, che puoi scaricare gratuitamente seguendo questi link:

  • Scarica Pazzi per le Offerte sul tuo iPhone
  • Scarica Pazzi per le Offerte sul tuo cellulare Android

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Written by Simona Bondi

Simona Bondi è l'autrice del sito DimmiCosaCerchi.it. Fondato nel 2008, mi occupo di risparmio fornendo utili consigli per risparmiare su ogni cosa: dalla spesa, alla casa, ai soldi in banca. Oltre a scrivere su queste pagine, creo articoli anche per Dilei.it. Occasionalmente, ho partecipato ad alcune trasmissioni come "Mi manda Rai Tre". I nostri lettori hanno raccontato le pazze spese anche su altri canali televisivi.