Come capire se un oggetto è in oro

È una cosa che si chiedono in molti e ci aiuta a risparmiare su un’eventuale valutazione di un esperto. Come capire se un oggetto è in oro? Esistono molti metodi casalinghi per farlo, oggi te ne svelerò 5 molto attendibili!

Oro vero: metodi casalinghi per riconoscerlo

Sarà capitato più o meno a tutti, magari svuotando una vecchia soffitta, di ritrovarsi fra le mani dei ciondoli, collane, orecchini o monete il cui valore non sia immediatamente identificabile: è oro, oppure si tratta di semplice bigiotteria realizzata con un metallo simile?

Come fare dunque per capire se un oggetto è realizzato in oro vero? Come riconoscere l’oro?

La prima cosa che devi verificare è, ovviamente, la presenza del timbro che identifica l’oro dagli altri metalli: il numero del timbro dell’oro è variabile ed il suo valore identifica il grado di purezza dell’oro. Se però questo non ti basta per essere sicuro dell’autenticità degli oggetti in oro che hai trovato, puoi ricorrere ad altri sistemi di riconoscimento casalinghi che potrebbero darti la certezza di autenticità dell’oggetto che hai fra le mani.

timbri oro
Fonte foto: Gioielleria Tanini
  • Cerca la punzonatura: osserva bene e scrupolosamente il tuo oggetto d’oro. Quello autentico viene punzonato per garantirne l’autenticità. Molto spesso questo elemento è molto piccolo, per individuarlo potrebbe essere necessario usare una lente d’ingrandimento. Ma se c’è non hai dubbi: è oro vero.
  • Calamita: l’oro puro non reagisce al magnetismo, avvicinando quindi una calamita all’oggetto non dovrebbe in alcun modo essere soggetto a potenza magnetica.
  • Mordilo: è iconico il gesto di mordere qualcosa d’oro per testarne la purezza. L’oro è un metallo molto morbido, se mordendolo leggermente restano i segni, allora è vero. Attenzione, però: questo metodo potrebbe rovinare il tuo oggetto, assicurati di mordicchiarlo leggermente e in un punto in cui sia poco visibile.
  • Strofinalo delicatamente: procurati un piatto di ceramica non smaltata o una piastrella e striscia delicatamente il tuo oggetto in oro. Se lascia una scia dorata è autentico, se invece la scia è nera o grigia, con molta probabilità è un falso.

Questi sono alcuni trucchetti casalinghi che ti consentiranno di riconoscere facilmente l’oro vero da quello falso senza ricorrere ad una perizia da parte di un esperto. Ovviamente non sono infallibili e non sempre possono darti la certezza assoluta.

Ma alcuni di essi, tra cui la ricerca della punzonatura, sono molto affidabili e ti consentiranno di sapere quasi con certezza se l’oro è autentico. Esistono anche altri metodi come, ad esempio, la prova con l’acido nitrico, ma mi sento di sconsigliarla in quanto se eseguita da mani inesperte potrebbe danneggiare irreparabilmente l’oggetto.

come riconoscere oro vero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *