Raccolta bollini Crai: peluche Zecchino D’oro

Partecipa alla nuova raccolta bollini Crai e richiedi i peluche della collezione “La banda dello Zecchino D’oro“, dei simpatici peluche a forma di emoticons che piaceranno tantissimi ai più piccoli di casa. Ecco come funziona la raccolta a punti Crai.

Raccolta bollini Crai 2016/2017: come funziona

La banda dello Zecchino D’Oro è la nuova raccolta di bollini promossa dai supermercati Crai che ti permetterà di completare una collezione di morbidi peluche a forma di simpatiche emoticons.

Potrai partecipare alla raccolta punti esclusivamente presso i punti vendita aderenti che saranno riconoscibili dall’esposizione del materiale pubblicitario direttamente nel punto vendita.

Nei negozi che aderiscono ogni 10 € di spesa effettuata in un unico scontrino, riceverai un bollino della raccolta “La banda dello Zecchino d’oro”.

Quando avrai raccolto 18 bollini potrai aggiungere un contributo di 2,99 € e ritirare subito il tuo pelouche preferito. La collezione si compone di 8 pelouche che potrai utilizzare anche come cuscini per dare un tocco di allegria alle stanze della tua casa oppure alle camerette dei bambini o dei tuoi nipotini.

I pelouche dello Zecchino D’oro (che puoi vedere nella foto più sopra) riportano i seguenti soggetti:

  • Rosa gioiosa
  • Donato innamorato
  • Marcolino occhiolino
  • Timi Dina
  • Tito Sbrigo
  • Giammi Yammi
  • Mirko Brio
  • Rita Baciata

Il regolamento completo della raccolta punti Crai è a disposizione di tutti i partecipanti al seguente indirizzo.

Ringraziamo Moira per averci segnalato questa iniziativa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Written by Simona Bondi

Simona Bondi è l'autrice del sito DimmiCosaCerchi.it. Fondato nel 2008, mi occupo di risparmio fornendo utili consigli per risparmiare su ogni cosa: dalla spesa, alla casa, ai soldi in banca. Oltre a scrivere su queste pagine, creo articoli anche per Dilei.it. Occasionalmente, ho partecipato ad alcune trasmissioni come "Mi manda Rai Tre". I nostri lettori hanno raccontato le pazze spese anche su altri canali televisivi.