Guida all’acquisto di una casa

La ricerca dell’immobile – Acquistare una casa passo dopo passo

Avete un lavoro e magari l’anima gemella? Beh, allora di sicuro il prossimo passo è quello di acquistare il nido dei sogni. Acquistare una casa è tanto semplice quanto complicato; prima del rogito dovrete seguire pochissime regole ma non potrete permettervi passi falsi!

Innanzitutto riflettete su come dovrebbe essere la vostra casa e poi pensate ai vostri risparmi…potete concedervi senza problemi ciò che desiderate o per avere l’oggetto dei vostri sogni dovreste richiedere un mutuo? Acquistare una casa significa dover pagare, oltre al prezzo dell’immobile, le tasse di acquisto, il compenso dell’eventuale agente immobiliare e quello del notaio per rogito o eventualmente preliminare. Senza dimenticare le spese di istruttoria per il mutuo.

Stabilite le priorità affinché la vostra futura casa sia anche un luogo comodo e sicuro.

Internet offre la più ampia vetrina del mercato per trovare casa. Un’altra strada per venire a conoscenza di oggetti interessanti è quella dei listini delle società immobiliari, sempre gratuiti e facilmente reperibili.

Controlli e burocrazia – Ipoteca, mutuo, preliminare, rogito

Una volta individuato l’immobile che fa per voi, andate a darci un’occhiata!
Valutate la zona di ubicazione della casa e la casa stessa in orari diversi, fate attenzione alle condizioni generali dello stabile internamente ed esternamente, controllate gli infissi e la presenza di muffe o umidità e considerate anche la praticità del parcheggio.

Prima di stipulare contratti di alcun tipo, recatevi al Catasto e alla Conservatoria del registro – che fanno più fede del notaio! – per accertarvi della regolarità urbanistica dell’immobile, della sua titolarità e dell’eventuale esistenza di un’ipoteca. Questo è un passaggio obbligato poiché, purtroppo, l’ipoteca non è legata al proprietario bensì all’immobile quindi, se l’ipoteca non risultasse estinta, la decisione di acquistare una casa diventerebbe particolarmente insidiosa.

Non è consigliabile firmare contratti di “fedeltà” con singole agenzie immobiliari poiché potreste ritrovarvi con agenti poco efficienti e non in grado di fornirvi un’offerta adeguata alle vostre esigenze. Questi contratti sono poi difficili da rescindersi e spesso richiedono una penale.

L’altro aspetto a cui dovreste fare attenzione se volete acquistare una casa da una società è quello di verificare che questa non abbia avviato una procedura fallimentare.

Fatto tutto questo, ora siete pronti ad accaparrarvi l’oggetto dei vostri sogni. Ecco i prossimi passi da seguire: preliminare di compravendita, (eventuale) mutuo e rogito.

Nel preliminare di compravendita, detto anche compromesso, si stabiliscono condizioni e prezzo della vendita e tutti le informazioni che verranno poi ufficializzate nel rogito. Tali contratti sono pertanto più decisivi del rogito e possono avvenire sia come scrittura privata sia come atti ufficiali trascritti da un notaio.

A differenza del preliminare, è sempre il notaio a dover ratificare i contratti di compravendita e l’atto di mutuo immobiliare. Il notaio si occuperà della trascrizione dell’atto, dei controlli di titolarità e di quelli ipotecari e del pagamento delle imposte (agevolate per chi acquista una “prima casa”).

Scarica coupon e ricevi premi con questa App:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress spam blocked by CleanTalk.

Al cinema gratis con Appuntamentoalbuio

Concorso Chiquita, vinci la tua estate

Concorso Chiquita, vinci la tua estate!