Contributo per chi adotta un cane!

“Solo come un cane mai più!” Lo slogan dice già tutto e apre il cuore dei moltissimi amanti degli animali, soprattutto dei cani. Questa è la nuova iniziativa promossa da numerosissime regioni in tutta Italia volta ad incentivare le adozioni dei cani abbandonati che si trovano presso i canili di svariati comuni.

Pubblicità

Tra le molte regioni italiane a promuovere questa iniziativa vi è anche la Toscana che sta promuovendo in tutti i comuni la campagna volta alla sensibilizzazione dei cittadini per quanto riguarda il tema dell’adozione dei piccoli amici a quattro zampe. Tra i comuni partecipanti vi è il Comune di San Casciano in Val di Pesa che grazie alla campagna pubblicitaria anti randagismo e alla collaborazione di numerose strutture come il canile convenzionato con il Comune U.N.A. di Poggibonsi sta ottenendo i primi risultati di questa iniziativa.

Dopo mesi di un’attenta campagna pubblicitaria realizzata con numerose locandine, cartoline e pannelli appesi per le vie del centro storico, per le strade secondarie e la possibilità di vedere le foto dei cani adottabili direttamente da un’apposita galleria on line sul sito del comune , finalmente arrivano le prime adozioni: sono quattro teneri cuccioli provenienti dal canile di U.N.A. Poggibonsi, i cui nomi sono Zoe, Freddy, Sissi e Priscilla. Questi quattro cani fortunati hanno trovato quattro famiglie pronte a prendersi cura di loro e a donargli tutto l’affetto di cui hanno bisogno. Le famiglie che hanno adottato i cani si dichiarano pienamente soddisfatte della scelta che hanno compiuto, sono molto orgogliose dei loro cuccioli e pian piano stanno imparando a conoscersi e a fidarsi gli uni degli altri.

Come ulteriore incentivo a favore dell’adozione di un piccolo amico a quattro zampe il Comune di San Casciano offre a tutti coloro che adotteranno un cucciolo un contributo annuale di 370 euro erogabile per tutta la vita del cane adottato. Per poter usufruire di questo incentivo comunale a sostegno di chi adotta responsabilmente un cane è necessario però essere residenti presso il comune di Firenze. L’iniziativa dunque è ancora alle prime fasi, il Comune di San Casciano infatti ricorda ai cittadini che presso il canile di U.N.A. Poggibonsi vi sono ancora quattordici piccoli cuccioli in cerca di una casa e di una famiglia dove poter essere amati e invita i cittadini a recarsi in loco per rendersi subito conto di quanto questi animali necessitino di amore e cure.

Pubblicità:

Ma la Toscana non è l’unica regione ad impegnarsi attivamente in questa causa che interessa tutto il territorio nazionale, vi sono anche regioni come il Friuli pronte ad offrire il loro sostegno ai cittadini che si offrono in modo responsabile per adottare i cani in difficoltà. In diversi comuni del friulano come Udine, infatti, è possibile adottare un cane proveniente dal canile di Porpetto convenzionato con il comune di Udine usufruendo di un bonus di circa 55 euro al mese per cinque anni. Il bonus, concesso trimestralmente ammonta ad un totale di 670 euro annui.

Vi sono moltissimi comuni che promuovono queste iniziative e sono pronti a fornire incentivi alle persone intenzionate ad adottare un cane, basta andare sul sito web del proprio comune e vedere se la convenzione è stata attivata. Finalmente grazie a queste iniziative molti amici a quattro zampe troveranno un posto dove essere amati e dove poter vivere felici.

↪ Vuoi risparmiare di più? Unisciti al nostro gruppo Facebook oppure seguici su Telegram! Puoi anche iscriverti alla Newsletter del Risparmio: potrai scaricare subito un e-book e ricevere ogni settimana le migliori offerte nella tua e-mail!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: