Come risparmiare sul conto in banca

Il nostro conto corrente, se non viene tenuto d’occhio regolarmente, potrebbe facilmente andare “in rosso” causandoci problemi vari ed interessi (salati) da pagare. Come evitare tutto questo? Basta seguire alcuni semplici consigli.

Conto in banca: come salvaguardare i nostri soldi

Risparmiare sul conto corrente è possibile, seguendo alcuni piccoli accorgimenti.

Il primo passo da seguire è quello di analizzare le spese che vengono addebitate sul tuo conto: è molto importante per capire dove finiscono i tuoi soldi e, soprattutto, se è possibile evitare o ridurre alcune spese.

Ce ne sono alcune, in particolare, che incidono molto sulla spesa mensile addebitata sul nostro conto: ecco quali sono e come evitarle (o ridurle).

Controlla le spese della carta di credito

Se ne hai una, e la utilizzi regolarmente, forse è arrivato il momento di dirle “addio”. La carta di credito, per quanto sia comoda, è una delle maggiori responsabili dei conti correnti in rosso.

È molto facile con questo strumento perdere la cognizione delle spese fatte e della disponibilità del nostro conto. Meglio optare per il consiglio successivo.

Da carta di credito a carta prepagata

Se vuoi tagliare le spese sul tuo conto corrente per aumentare (considerevolmente) i tuoi risparmi, puoi optare per una carta prepagata (come HYPE, che ti regala anche 10€).

Qual è la differenza? Una carta prepagata, a differenza di una carta di credito, ti permette di spendere solo ciò che viene depositato al suo interno. Questo la rende molto più sicura (in caso di furto o smarrimento) e ti fornisce il pieno controllo delle spese mensili fatte con questo strumento.

Anche io ne utilizzo una che ricarico solo all’occorrenza, lasciando al suo interno una piccola cifra per le piccole spese non programmate. Così, se voglio comprare qualcosa, lo posso fare in ogni momento. Ma i soldi che spenderò sono solo quelli che si trovano sulla carta prepagata che ho ricaricato in precedenza.

Preleva solo da sportelli della tua banca

Molte banche applicano commissioni per ogni prelievo effettuato a sportelli Bancomat diversi dalla propria banca. Le commissioni possono essere anche molto salate e, in genere, si aggirano ALMENO intorno a 1€ per prelievo: se ne fai 10 in un mese, dovrai pagare almeno 10€ di commissione. Meglio prelevare un pò di più e meno spesso, ma dallo sportello della propria banca.

Tieni sotto controllo le condizioni

Molte persone sono solite buttare le lettere inviate dalla banca, senza neppure leggerle. Nulla di più sbagliato! Essere informati è indispensabile: in caso di aumenti infatti, puoi contrattare con la tua banca e ricevere interessanti agevolazioni, evitando degli aumenti.

Sfrutta l’home banking

Effettuare le operazioni direttamente online, ti permette di risparmiare sul costo delle commissioni. Le operazioni online sono infatti gratuite, mentre quelle effettuate allo sportello sono soggette a delle commissioni. Fatti abilitare il servizio dalla tua banca ed impara a fare da solo i bonifici ed i pagamenti di F24.

Scegli una banca online

Le banche online sono un valido strumento per risparmiare. La maggior parte di esse infatti prevede solo l’imposta di bollo annuale, e solo a certe condizioni. Potresti avere un conto totalmente gratuito e dire addio a commissioni e spese bancarie.