Come riciclare l’acqua di cottura delle patate

Le patate sono ricche di amido e l’acqua di cottura di questo tubero ne racchiude una grandissima quantità: se hai sempre buttato l’acqua utilizzata per bollire le patate, da oggi ti ricrederai! Puoi riciclare l’acqua della bollitura delle patate in tanti modi utili che non avresti mai pensato!

Pubblicità:

Come riciclare l’acqua delle patate bollite?

L’amido è un vero alleato per la pelle irritata e secca: ma non è l’unico modo per riciclare l’acqua in cui avete bollito le vostre patate lesse. Scopriamoli insieme.

– Lucidare l’argenteria con l’amido

Se hai degli oggetti di argenteria in casa, saprai bene che periodicamente è necessario lucidarli per conferirgli un effetto splendente: per ottenere questo risultato, ricicla l’acqua della bollitura immergendo la tua argenteria nell’acqua e lasciandola a mollo per circa un’ora, prima di risciacquarla e lucidarla.

– Via le erbacce con l’amido

Lascia raffreddare l’acqua di cottura e, quando è fredda, versala sulle erbacce del giardino che vuoi eliminare. Sembra essere un buon rimedio naturale per eliminare l’erba ed i germogli sgraditi!

Leggi anche: Cornici fai da te: ricicla e crea

Pubblicità: