Cataloghi digitali: una scelta etica (e sostenibile)

Volantini, depliant, cataloghi e pubblicità cartacea di vario tipo sono sicuramente molto utili per scoprire nuove offerte, promozioni, sconti nei supermercati della tua città. Ma hai mai pensato a quanta carta si consuma a discapito degli alberi e dell’ambiente? La soluzione c’è ed è quella dei cataloghi digitali, da sfogliare online. Oggi ti parlerò proprio di questo!

Volantini e cataloghi cartacei: alcune cifre

I cataloghi e i volantini cartacei sono ancora lo strumento di marketing più usato: arrivano nella buca delle lettere, a mano e molto spesso sono esposti anche all’ingresso dei supermercati.

Forse non lo sai, ma in Italia vengono stampati più di 13 milioni di volantini e solamente 2 su 10 vengono realmente letti. Detto questo fermiamoci a riflettere: quanta carta è necessaria per stamparli?

Si stima che la quantità necessaria equivalga, solamente nel nostro Paese, a circa un milione di alberi che vengono abbattuti per stampare questo strumento pubblicitario, destinato in moltissimi casi a finire nel bidone dei rifiuti.

Come aggirare questo problema? Molto semplice: iniziando a consultare più spesso i cataloghi e i depliant digitali, ossia online!

Gli strumenti per farlo, non mancano di certo: da alcuni mesi, su DimmiCosaCerchi trovi la sezione dedicata ai volantini online, attraverso la quale sfogliare in pochi click le pubblicità di moltissime insegne: Carrefour, Bennet, Lidl, ma anche cataloghi come quelli di Zara, Ikea e tanti altri.

Perché “convertirsi” ai cataloghi digitali

Abbiamo visto come evitando di stampare i volantini su carta si possa salvare la vita ad un milione di alberi all’anno e preservare l’ambiente, impattando meno.

Ma non è tutto: la possibilità di avere sottomano una sezione dove consultare in maniera digitale cataloghi e volantini ti offre la possibilità di avere a portata di mano decine di offerte, promozioni, senza dover attendere che ti arrivino via posta.

Inoltre non dovrai più averne in giro per casa, non dovrai preoccuparti di dove smaltirli e non avrai più la buca delle lettere colma. Insomma, un bel vantaggio per l’ambiente e per te stessa!