Caro benzina? Usa la bicicletta!

di Simona Bondi

La benzina costa troppo? Rispolvera la bicicletta e scopri un nuovo modo per risparmiare, ma non solo: potrai vedere il mondo con occhi diversi e scoprire tanti angoli stupendi della tua città.

Sponsorizzato:

La verità è che spesso siamo un po’ troppo pigri: è vero, il caro benzina costituisce una fonte innegabile di fastidi e limitazioni, soprattutto se siamo costretti per motivi lavorativi ad utilizzare l’automobile per i nostri spostamenti.

Nel frattempo, mettiamo a disposizione il link per unirsi al nostro canale Telegram dedicato alle promozioni, dove quotidianamente condividiamo le occasioni di risparmio più vantaggiose in tempo reale.

Ma è altrettanto vero che troppe volte purtroppo abbiamo basato solo su questo mezzo la pianificazione di tragitti che potevano benissimo essere affrontati in un’ altra maniera, più intelligente e sicuramente più rispettosa dell’ambiente e della nostra salute.

La bicicletta ad esempio ci permette di rendere i nostri giri in città molto più semplici e perché no, anche più divertenti: addio stress da imbottigliamento, nessuna ansia da parcheggio e soprattutto un grande risparmio, cosa non da poco considerando il continuo aumento del carburante.
Possiamo apprezzare i vantaggi delle due ruote a patto di rispettare alcune semplici regole di buon senso:

 Codice della strada: Ricordatevi di rispettarlo! Purtroppo non tutte le nostre città brillano per attenzione ai ciclisti, sia per questioni strutturali che per guida selvaggia. Ricordate sempre la massima prudenza, state comunque guidando un mezzo, meritate rispetto  ma dovete anche darlo. No ad attraversamenti col rosso, musica a tutto volume in cuffia, chiacchiere ed sms al cellulare, guida contromano o sui marciapiedi.
Sì a luci, caschetto per i minori di 14 anni ( ma è comunque consigliabile per tutti) e giubottino catarifrangente su strade extraurbane.

Sponsorizzato:
  • Manutenzione: Come qualsiasi mezzo anche la bicicletta va incontro ad usura: una controllatina a ruote, freni e luci è sempre utile.
  • Attenzione ai furti: Purtroppo anche le bici fanno gola ai ladri che ,soprattutto nelle grandi città, non fanno differenza tra bici catorcio e super city bike: procuratevi un buon catenaccio e ricordatevi di legare sempre la bici a un supporto fisso, possibilmente dal telaio.
  • Non acquistate mai bici di dubbia provenienza! Quando comprate una bicicletta ricordatevi sempre di appuntarvi il numero di telaio. Questo potrebbe rivelarsi fondamentale in caso di furto quando andrete a presentare la denuncia.

Siamo sicuri che seguendo questi pratici consigli tutti potranno apprezzare al meglio la gioia di pedalare: sfrecciando in campagna o percorrendo i vicoli del centro alla scoperta di preziosi tesori architettonici, la bici ci offre davvero tante opportunità per muoverci in maniera pratica e divertente! Ci aiuta a restare in  in forma, riporta il buonumore e si può attrezzare in mille modi, con un semplice cestino o trainando un evolutissimo carretto roulotte!

E allora… pedalare!

Condividi questo articolo
Seguimi!
Sono Simona Bondi, la mente dietro DimmiCosaCerchi.it, un progetto nato nel lontano 2008. La mia passione è il risparmio, e attraverso il mio sito, condivido preziosi suggerimenti per aiutarti a risparmiare su ogni aspetto della tua vita, dalla spesa domestica al controllo del tuo budget. Nel mio blog, troverai informazioni su buoni sconto, campioni omaggio, concorsi e cashback. In passato, ho avuto l'onore di partecipare a programmi televisivi come "Mi manda Rai Tre," e storie di risparmio dei miei lettori sono state raccontate anche su altre emittenti televisive. Scopri di più nella pagina "Chi siamo" del sito.