,

Come riciclare l’acqua di cottura delle patate

Le patate sono ricche di amido e l’acqua di cottura di questo tubero ne racchiude una grandissima quantità: se hai sempre buttato l’acqua utilizzata per bollire le patate, da oggi ti ricrederai! Puoi riciclare l’acqua della bollitura delle patate in tanti modi utili che non avresti mai pensato!

Come riciclare l’acqua delle patate bollite?

L’amido è un vero alleato per la pelle irritata e secca: ma non è l’unico modo per riciclare l’acqua in cui avete bollito le vostre patate lesse. Scopriamoli insieme.

– Lucidare l’argenteria con l’amido

Se hai degli oggetti di argenteria in casa, saprai bene che periodicamente è necessario lucidarli per conferirgli un effetto splendente: per ottenere questo risultato, ricicla l’acqua della bollitura immergendo la tua argenteria nell’acqua e lasciandola a mollo per circa un’ora, prima di risciacquarla e lucidarla.

– Via le erbacce con l’amido

Lascia raffreddare l’acqua di cottura e, quando è fredda, versala sulle erbacce del giardino che vuoi eliminare. Sembra essere un buon rimedio naturale per eliminare l’erba ed i germogli sgraditi!

stellina Leggi anche: Cornici fai da te: ricicla e crea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *