,

Buoni spesa con la raccolta differenziata a Niscemi

L’Italia è un paese sempre più eco sostenibile. E quando si parla di eco sostenibilità è inevitabile pensare anche alla raccolta differenziata.

Un tema molto sentito da Nord a Sud dove, per educare e incentivare al rispetto dell’ambiente, alcuni comuni hanno attivato un buono spesa per i cittadini più “ecologici” e virtuosi.

Uno di questi comuni è Niscemi, un piccolo centro siciliano in provincia di Caltanisetta che ha aderito all’iniziativa dai primi di Novembre. Come funziona?

“Chi differenzia ci guadagna”

Fino al 16 gennaio 2016 i cittadini potranno partecipare al concorso “Chi differenzia ci guadagna” recandosi presso l’isola ecologica destinata alla consegna dei rifiuti.

A seconda del peso e della tipologia di rifiuti conferiti sarà assegnato un punteggio variabile, così suddiviso:

  • 1 punto per ogni 8 kg di carta
  • 1 punto per 1,5 kg di cartone
  • 1 punto per 3 kg di vetro
  • 1 punto per 500 g di plastica
  • 1 punto per ogni 800 g di imballaggi metallici.

Al termine del concorso sarà stilata una classifica e i primi 200 a reperire i rifiuti presso l’isola ecologica appositamente attrezzata si aggiudicheranno un buono spesa di 20 euro al mese.

I buoni potranno essere utilizzati nei negozi appositamente convenzionati con il concorso.

Leggi anche: Risparmiare energia elettrica con i timer: esperimento riuscito!

Un buono spesa per la raccolta differenziata

L’iniziativa è stata realizzata dall’Amministrazione Comunale di Niscemi in accordo con l’associazione temporanea di imprese Meco. Gest e Ambiente Italia che, in paese, gestisce il servizio di smaltimento dei rifiuti urbani.

Obiettivo del concorso è sensibilizzare ancor di più la gente alla cultura della raccolta differenziata. Tuttavia Niscemi non è nuova a queste iniziative. Recentemente , infatti, è stata ribattezzata “comune riciclone” stabilendo il record di differenziata della plastica con la percentuale del 65%.

Potrebbe piacerti anche: Lampade a risparmio energetico: differenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *