Plasmon ti regala il kit baby pranzo

Plasmon promuove nei punti vendita una simpatica ed utile iniziativa dedicata a tutti i consumatori dei prodotti del marchio.

Ricevi il Baby Kit Pranzo Plasmon

Fino al 31 Dicembre 2014, gli acquirenti dei prodotti Plasmon avranno la possibilità di ricevere un premio sicuro direttamente nei punti vendita. Non sarà quindi necessario fare registrazioni online e neppure spedire scontrini! Per avere diritto al premio sicuro consistente in un Kit pranzo Plasmon e prendere parte all’operazione promozionale i clienti dovranno acquistare, nei punti vendita aderenti all’iniziativa, almeno 30€ di prodotti Plasmon di cui almeno due della linea sapori di Natura. Fanno parte dell’iniziativa tutti i prodotti Plasmon ad esclusione dei latti 1 e latti speciali (di cui ne è vietata la promozione in Italia).

Cosa contiene il premio Plasmon?

Il premio sicuro è composto da un utilissimo kit contenente il necessario per il pranzo del vostro bambino: borsa termica, piattino e cucchiaino. Il regolamento completo è disponibile a questo indirizzo.

Raddoppia il risparmio e regalati un fotolibro!

Inoltre, nello stesso periodo promozionale, è attiva un’altra interessante iniziativa Plasmon che vi consentirà, a fronte dell’acquisto di 20 euro di prodotti Plasmon, di ricevere un codice univoco per ordinare un utilissimo fotolibro! Se siete interessati anche a questa promozione, trovate tutte le informazioni in questo articolo: Plasmon ti regala un fotolibro. Raddoppiando la promozione, raddoppia anche il vostro risparmio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Written by Simona Bondi

Simona Bondi è l'autrice del sito DimmiCosaCerchi.it. Fondato nel 2008, mi occupo di risparmio fornendo utili consigli per risparmiare su ogni cosa: dalla spesa, alla casa, ai soldi in banca. Oltre a scrivere su queste pagine, creo articoli anche per Dilei.it. Occasionalmente, ho partecipato ad alcune trasmissioni come "Mi manda Rai Tre". I nostri lettori hanno raccontato le pazze spese anche su altri canali televisivi.