Idee per Hallowen

Il tempo vola, e siamo già in ottobre, il mese delle castagne, della zucca, dei primi veri freddi… e di Halloween! Questa inquietante festa, celebrata la notte del 31 ottobre, è attribuita tipicamente all’America, ma è inaspettatamente di origine pre-cristiana, e in particolare celtica. “Halloween” deriva da “All Hallows Eve”, cioè “Vigilia di Tutti i Santi”, giorno che coincideva con la fine dell’estate (a questo si rifanno i colori della festività: arancio per il grano tagliato, nero per l’oscurità gelida della notte). I Celti credevano che in questa notte i morti vagassero tra i vivi alla ricerca di un corpo nuovo, e per questo gli abitanti dei villaggi cercavano di rendere se stessi e le loro case il meno accoglienti possibili. Dato che la tradizione dei Santi è nata dopo la religione celtica druidica, un altro significato originario potrebbe essere “All allows even”, cioè “la sera in cui tutto è permesso” (anche per i morti!).

Un’usanza tipica di Halloween è quella di intagliare le zucche con facce spaventose illuminandole dall’interno con una candela. Questo deriva dalla leggenda britannica di Jack-o’-Lantern,: narra di un ragazzo, Jack, che si divertiva a fare scherzi a tutti, compreso il Diavolo. Alla sua morte non fu accolto in Paradiso, e rimase sulla Terra in forma di fantasma, con una zucca al posto della testa (Jack-o’-lantern significa appunto “Jack della lanterna”).

Leggenda o no, un’altra tradizione molto divertente è quella di mascherarsi, prendendo le forme degli esseri più orripilanti: streghe, mummie, fantasmi, diavoli, il cupo mietitore, vampiri, zombie. Però, in questo periodo di crisi, non è facile trovare un travestimento a buon mercato. Girando per i negozi, ho visto addirittura che un semplicissimo travestimento da strega raggiunge i 30/40 €!! Consolatevi: basta un po’ di fantasia! Eccovi alcuni suggerimenti per essere sufficientemente orripilanti senza spendere un patrimonio:

–       Strega. Cappello: tagliate un ovale di cartoncino del colore che più vi piace (che costituirà la base del cappello), con al centro un buco delle dimensioni della vostra testa; prendete un grande rettangolo di cartoncino, arrotolatelo fino a formare un cono, puntatelo o mettete un pezzetto di scotch, ed incollatelo sull’ovale di prima! Mantello: srotolate uno di quei sacchi neri per la spazzatura (pulito!) e tagliatelo a metà, in modo tale da aprirlo del tutto; fissateci due nastri, che poi legherete davanti al collo. Se volete decorare il vostro mantello, incollateci delle figure paurose in cartoncino! Trucco: rossetto e matita neri vanno benissimo, ma non dimenticatevi qua e là qualche neo! Le streghe sono brutte e raggrinzite, quindi con una matita marroncina potreste aggiungere le rughe sulla fronte. E perché no anche un ragnetto nero sulla guancia? Vestiti: qualsiasi maglia o pantalone scuro sarà perfetto! Se proprio volete essere delle streghe doc, vendono a 4/5 € delle parrucche nere ricciolute stile Cugini di Campagna.

–       Diavolo. Corna: incollate alle estremità di un cerchietto dei triangoli rossi leggermente ricurvi. Coda: da della stoffa rossa ritagliate la coda, delle dimensioni che volete, che poi attaccherete ai pantaloni con una spilla da balia. Un altro metodo un po’ più impegnativo, consiste nel tagliare due code sempre dalla stoffa rossa, cucirne insieme i bordi, rigirare tutto come un calzino e riempire con dell’ovatta, in modo da rendere la vostra coda spessa e cicciotta. Trucco: colorate il viso con un rossetto rosso (spalmandolo per bene con le mani, mi raccomando), gli occhi neri tipo pugno nell’occhio e le labbra molto scure. Tridente: dal cartone ricavate la forma del vostro tridente; irrobustitelo con dello scottex imbevuto nella Vinavil (diluita!). Quando il tutto sarà asciutto, dipingetelo, e incollatelo ad un bastone. Vestiti: neri e rossi vanno bene.

–       Fantasma. Mantellina: prendete un lenzuolo bianco e fateci un buco al centro per la testa. Oppure, se volete rimanere totalmente coperti, tagliate solo i fori per occhi e bocca e, quando avrete indossato la mantellina, legate un nastrino intorno al collo (non troppo stretto!), in modo da tenere fermo il tutto. Trucco: se scegliete di lasciare la testa scoperta, un viso total white e occhi neri sono perfetti. Vestiti: qualsiasi, perché tanto sono nascosti.

–      Saw (si, proprio il pupazzo del famoso film horror!). Vestiti: un completo elegante nero con sotto una camicia bianca, se siete al chiuso. Altrimenti, giubbotto e pantaloni neri con una sciarpa bianca sono più che sufficienti. Trucco: colorate il viso di bianco. Sulle guance disegnate due spirali rosse. Per richiamare la bocca dei pupazzi da ventriloquo, calcate il bordo del labbro superiore; dagli angoli, tirate due linee verticali fino al mento ed unitele, seguendo il bordo del mento. Gli occhi sono perfetti scuri. Se avete i capelli corti e neri non dovete fare altro. In caso contrario, ci sono nei negozi a pochi soldi delle parrucche.

I personaggi oscuri da imitare sarebbero tantissimi! Questi quattro sono i più semplici e i più diffusi (Saw a parte). Per il resto… basta lavorare di fantasia, e si possono ottenere dei travestimenti veramente carini!

Buona creatività a tutti.

Unisciti al nostro gruppo Facebook e scopri altri consigli per risparmiare!