Questo sito contribuisce alla audience di
Benvenuto!

Registrati gratis per accedere a tutte le discussioni e condividere le occasioni di risparmio!

  1. simonaB

    simonaB Amministratore Membro dello Staff Amministratore

    Blog Posts:
    1
    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    72.899
    Mi Piace Ricevuti:
    4.021
    Bando di concorso pubblico, per esami per la copertura di n. 15 posti di Dirigente Area Giuridico Legislativa. Codice concorso 01

    1. E’ indetto concorso pubblico per esami per la copertura di n. 15 posti, a tempo pie- no ed indeterminato, di dirigente area giuridico legislativa nella seconda fascia del ruolo della dirigenza del Consiglio regionale del Lazio. Codice concorso 01.
    2. Il quaranta per cento dei posti e? riservato a funzionari di ruolo del Consiglio regio- nale del Lazio, appartenenti alla categoria D in possesso dei titoli di studio di cui all’articolo 2, comma 1, lettera g), che alla data di approvazione del presente bando siano iscritti al ruolo del personale del Consiglio regionale ed abbiano maturato almeno cinque anni di anzianita? nella medesima categoria e nel medesimo ruolo.
    3. L’inquadramento giuridico ed il trattamento economico dei vincitori del concorso sono quelli previsti dai vigenti CCNL e CCDI dell’area dirigenziale del comparto Regioni- Autonomie locali.
    Art. 2 Requisiti per l’ammissione
    1. Al concorso di cui al presente bando sono ammessi a partecipare i candidati che alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande siano in posses- so dei seguenti requisiti:
    a) cittadinanza italiana. Tale requisito non e? richiesto ai soggetti appartenenti all’Unione europea, purche? in possesso dei requisiti di cui al d.p.c.m. 7 febbraio 1994, n. 174 e successive modifiche, ovvero ai cittadini stranieri con titolo che dia diritto all’equiparazione al cittadino italiano e che abbiano una adeguata conoscenza della lingua italiana da accertare nel corso dello svolgimento della prova orale;
    fici;
    b) c) d)
    idoneita? fisica all’impiego; godimento dei diritti civili e politici; non aver riportato condanne penali che comportino l’interdizione dai pubblici uf-
    e) non essere stati destituiti, dispensati ovvero dichiarati decaduti presso una pub- blica amministrazione per persistente e insufficiente rendimento, per aver conseguito do- losamente la nomina mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidita? non sanabile e non essere stato destinatario di provvedimento di recesso per giusta causa;
    Pagina 1 di 11
    Allegato A alla determinazione 23 dicembre 2010, n. 1044
    f) posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo;
    g) di uno dei seguenti titoli di studio: diploma di laurea (DL) conseguito nell’ambito del vecchio ordinamento in giurisprudenza, economia e commercio, scienze politiche e lauree ad esse equipollenti; laurea triennale (L) in scienze dei servizi giuridici (L-14), scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione (L-16), scienze dell’economia e della gestione aziendale (L-18), scienze economiche (L-33) e laurea specialistica (LM), in giuri- sprudenza (LMG/1), scienze dell’economia (LM-56), scienze delle pubbliche amministra- zioni (LM-63), scienze economico aziendali (LM-77), scienze della politica (LM-62) rilascia- ti da universita? riconosciute a norma dell’ordinamento scolastico dello Stato;
    h) di uno dei seguenti requisiti: 1) essere dipendenti di ruolo delle pubbliche amministrazioni e aver compiuto al-
    meno cinque anni di servizio in posizioni funzionali per l'accesso alle quali e? richiesto il possesso del diploma di laurea;
    2) essere in possesso della qualifica di dirigente in enti o strutture pubbliche non ricomprese nel campo di applicazione dell'articolo 1, comma 1, del d.lgs. 165/2001, muniti del diploma di laurea ed aver svolto per almeno due anni funzioni dirigenziali;
    3) aver ricoperto incarichi dirigenziali in amministrazioni pubbliche per un perio- do non inferiore a cinque anni;
    4) aver ricoperto incarichi dirigenziali in strutture private per almeno cinque anni; 5) essere in possesso di uno dei seguenti titoli post-laurea:
    A) diploma di specializzazione in una delle discipline oggetto delle prove scritte previste dal bando;
    B) dottorato di ricerca in una delle discipline oggetto delle prove scritte previste da bando;
    C) altro titolo post-universitario in una delle discipline oggetto delle prove scritte previste dal bando, conseguito a seguito di corso di studi di durata almeno biennale, con superamento di esame finale, rilasciato da istituti universitari italiani o stranieri, pubblici o privati, riconosciuti alla data di pubblicazione del bando di concorso ai sensi della norma- tiva vigente.
    2. Le frazioni dei periodi di cui ai numeri 3) e 4) della lettera h) del comma 1, sono cumulabili ai fini della formazione del quinquennio minimo.
    3. Per i candidati, cittadini di uno degli stati membri dell’Unione europea ovvero cit- tadini stranieri con titolo che dia diritto all’equiparazione al cittadino italiano, la verifica dell’equivalenza del titolo di studio posseduto, a carico del candidato, avra? luogo nel ri- spetto della normativa vigente.
    4. L’Amministrazione si riserva di chiedere, in qualunque momento della procedura, la documentazione necessaria all’accertamento dei requisiti ovvero di provvedere diretta- mente all’accertamento dei medesimi requisiti.

    Regolamento completo

    Fonte: C.N.I.P.E.C.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 3 Settembre 2012
Sto caricando...
Top