Concorso “Cosa ti salta in testa” con omaggio gratuito

Siamo nel periodo di pieno rischio! Non allarmatevi: non stiamo parlando di invasioni aliene o disastri planetari, ma semplicemente di parassitosi.

Infatti il periodo più a rischio per le infestazioni di pidocchi è quello che va da agosto a novembre.

Per sensibilizzare sia i genitori che i bambini, le farmacie del gruppo Farmauniti hanno indetto un concorso a premi.

Del gruppo Farmauniti fanno parte 676 farmacie in tutto il Piemonte, in tutta la Liguria e la Valle d’Aosta, quindi il concorso sarà valido nelle 13 province di queste regioni. E iniziato il 15 ottobre e terminerà il 15 novembre 2012.

Per partecipare al concorso recatevi in una delle farmacie aderenti per avere l’opuscolo relativo al concorso o scaricatelo via internet. Ci sarà una sezione dove il vostro bambino potrà disegnare il suo “amico pidocchio”. Consegnate l’opuscolo in farmacia ed avrete dei pennarelli in omaggio.

 

La parola “amico” può sembrare insolita per indicare questi fastidiosi insetti, ma non è stata scelta a caso: i pidocchi sono “amici” di tutti, indipendentemente dal colore della pelle, dalle condizioni igieniche o dal tipo dei capelli.

Inoltre tante famiglie vivono con apprensione la parassitosi influenzando il comportamento dei loro bambini che tendono poi ad emarginare i compagni colpiti dall’infestazione. Ricordiamo che la parassitosi è un evento che può accadere a prescindere dalle condizioni igieniche, infatti bastano solo 30 secondi ad un pidocchio per passare da una testa all’altra e la trasmissione può avvenire anche utilizzando oggetti in comune, quali spazzole, cuscini, ecc.

Questa è l’attenzione che vuole suscitare questo concorso.

Ma ci sono anche altri premi in palio: tutti i disegni consegnati parteciperanno ad una estrazione finale.

Per ogni provincia saranno estratti 2 vincitori che riceveranno direttamente a casa dei buoni spesa del valore di 50 Euro, validi per l’acquisto di libri della Arnoldo Mondadori.


CLICCA QUI PER PARTECIPARE AL CONCORSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *