Civitanova: buoni spesa e Family Card per le famiglie in difficoltà

Il Comune di Civitanova Marche ha deciso di intervenire in prima persona a sostegno delle famiglie meno abbienti, mettendo a punto un piano che prevede l’erogazione di Family Card e di buoni spesa che consentiranno alle famiglie civitanovesi più bisognose di far fronte alle esigenze di spesa più basilari.

L’iniziativa del Comune arriva in un periodo di profonda crisi per i consumi: a livello nazionale l’ISTAT ha registrato nel 2012 un calo superiore al 3% mentre il numero delle famiglie in difficoltà continua ad aumentare.
Per far fronte a questa situazione l’amministrazione comunale di Civitanova ha concluso un accordo con due delle maggiori catene della distribuzione organizzata che operano sul territorio: Coop Adriatica e Iper.

L’iniziativa è stata presentata lo scorso 23 gennaio presso la Sala dell’Amicizia di Palazzo Sforza. Erano presenti l’assessore per i Servizi Sociali del Comune, Antonella Sglavo, i rappresentanti di Coop Adriatica Nadia Ponti e Luigi Giampaoletti e il rappresentante di Iper Giuliano Torelli.
Il piano di sostegno dei consumi delle famiglie meno abbienti si articola in due filoni:
– una Family Card assegnata alle famiglie con un reddito annuo inferiore a 20.000 euro;
– un insieme di buoni spesa distribuiti dal Comune alle famiglie con un reddito inferiore a 8.000 euro annui.
La Family Card assicurerà uno sconto del 10% sulla spesa effettuata nei punti vendita Coop e Iper fino ad un massimo di 600€ mensili. Avranno accesso a questa agevolazione le famiglie con un reddito inferiore a 20.000 euro annui. Il livello di reddito dovrà essere certificato tramite l’attestazione ISEE, che sintetizza la condizione patrimoniale e reddituale dell’intero nucleo familiare.
Il secondo intervento è indirizzato invece al sostegno delle famiglie più disagiate: si tratta di nuclei familiari già seguiti dai Servizi Sociali del Comune di Civitanova Marche che dispongono di un reddito annuo che non supera la quota degli 8.000 euro, equivalenti a meno di 700 euro al mese.

In questo caso verranno erogati dei buoni spesa da utilizzare nei supermercati cittadini aderenti all’iniziativa e a farsi carico del loro costo sarà la stessa amministrazione comunale. Per il 2013 la giunta ha stanziato in bilancio un fondo di 12.000 euro che contribuirà in parte ad alleviare il disagio di questi individui. Inoltre, le famiglie in maggiore difficoltà potranno reperire alcuni beni di prima necessità presso l’Emporio della Solidarietà.
Il progetto prenderà il via già nel prossimo mese di febbraio e l’assessore Sglavo ha espresso tutta la sua soddisfazione per la conclusione del protocollo d’intesa tra l’assessorato che presiede e gli esponenti di due delle maggiori catene della grande distribuzione organizzata operanti in Italia. La presente iniziativa di sostegno alle famiglie civitanovesi in difficoltà va ad aggiungersi alla recente apertura dell’Emporio della Solidarietà (sito in via dei Calatafimi) e testimonia ulteriormente l’attenzione che l’amministrazione rivolge alle esigenze della cittadinanza e la sua volontà di favorire una maggiore uguaglianza, sostenendo le fasce più deboli.
Per avere ulteriori informazioni in merito alle modalità di accesso a questi contributi e per presentare la propria richiesta è necessario rivolgersi agli uffici dell’assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Civitanova Marche, sito in Piazza XX Settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *