02 Ottobre: festa dei nonni al tempo della crisi

La festa dei nonni, questo 02 Ottobre è ancor più all’insegna della solidarietà.
In tempi di depressione e di disoccupazione forzata, questi speciali nostri nonni italiani contribuiscono con le loro pensioni a sostentare figli e nipoti per 4 miliardi di EUR .

Una piccola finanziaria d’amore.

festa-dei-nonni

Leggi anche: Sali del mar morto – Cosa sono e cosa fanno

Ai nonni non si dice grazie

Perché li abbiamo conosciuti da sempre e perché abbiamo con loro la stessa familiarità che abbiamo coi genitori.

Anzi, spesso abbiamo avuto con loro più confidenza che con i genitori stessi, e sicuramente più complicità, soprattutto quando ne combinavamo una delle nostre e i nonni finivano sempre con il coprire le nostre marachelle.

Ed allora, per tutte le volte che non abbiamo detto loro grazie, vorremmo approfittare di questo 02 Ottobre – che nel nostro calendario non a caso coincide con la memoria degli Angeli custodi e che dal 2005 è anche festa dei nonni – “Auguri, nonni” dal più profondo del cuore!

Welfare all’italiana

Se gli asili nido in Italia non riescono a coprire che il 22% del fabbisogno delle famiglie che lavorano, in fondo poco male.

La festa dei nonni, questo 02 Ottobre, è l’occasione giusta per ricordare che quasi il 60% dei nostri bambini usufruisce di un servizio tutto speciale.

Viene accudito col massimo amore, può disporre di un pasto sano e personalizzato cucinato dalla cuoca nonna, e può contare su un compagno di giochi assiduo e protettivo come il nonno, che non mancherà certo di insegnargli ad andare in bicicletta prima degli altri bambini.
E poi, all’asilo d’Italia, gestito dai nonni, il servizio è pure gratuito e il ticket viene solitamente pagato con un sorriso.

Leggi anche: Arriva il Jeans anticellulite!

La festa dei nonni tecnologici

Nonna Abelarda è stato un fortunato fumetto degli anni 70. Era la nonna sprint che a suon di ceffoni metteva al loro posto furfanti e prepotenti, ed al tempo stesso era sempre prodiga di buoni insegnamenti e di irresistibili, gustosissime torte verso l’amato nipote Soldino.

Le divertenti vicende si svolgevano nel regno di Bancarotta, in perenne deficit economico a causa, pensate un po’, dell’inettitudine del ministro Scartoffia.

Nonna Abelarda è rimasta proverbiale per la sua dinamicità e, in certo senso, potremmo considerarla antesignana dei nostri nonni d’oggi – 02 Ottobre – così poco spaventati dalla tecnologia che avanza, ben saldi al volante delle loro automobili, fruitori di cellulari in modo sobrio, e che non di rado capita di sentir ragionare in termini di pixel e di memoria ram.

Il marciapiede mobile che gira intorno alla città

Sul pianeta Beh, frutto della fantasia fervente di Gianni Rodari, tram e automobili sono stati aboliti e sostituiti da marciapiedi mobili che si muovono lentamente perché pensati per chi ha un equilibrio traballante e per chi vuole osservare le vetrine con la dovuta calma.
È una favola. E sarebbe proprio una bella favola svuotare davvero le nostre città dai fumi e dai gas nocivi che ammorbano l’aria, dai rumori molesti che ci infastidiscono e ripensarle a dimensione di nonni: senza barriere architettoniche, sicure, percorribili a passo d’uomo o seduti comodamente su panchine opportunamente installate sui marciapiedi viaggianti.

Sì, sarebbe un bel regalo per la festa dei nonni di questo 02 Ottobre!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Scarica coupon e ricevi premi con questa App:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquista Scottex, ricevi ricariche telefoniche in regalo

Concorsi Kinder Cioccolato, vinci cornici Digitali