, ,

Sapone fatto in casa – 2 ricette da provare

Se amate l’autoproduzione o siete curiose di provare a realizzare il sapone fatto in casa ecco 2 ricette da provare. La tradizione del sapone fatto in casa si tramanda da secoli, generazione dopo generazione. La comodità di trovare al supermercato tutti i prodotti possibili e immaginabili per la cura del corpo ci ha fatto perdere quest’abitudine e quest’abilità. Ma il numero di persone che tornano all’autoproduzione sta aumentando, così, eccovi 2 soluzioni da provare!

Sapone fatto in casa all’olio di oliva

I saponi fatti in casa hanno tanti incredibili vantaggi: sono economici, sono realizzati solo con ingredienti di origine naturale e sono quindi anallergici. Per questi motivi, sono indicati per tutta la famiglia e possono essere usati senza problemi anche da chi ha una pelle estremamente sensibile.

Il sapone all’olio di oliva è tra i più antichi e tradizionali. Per prepararlo procuratevi:

  • 280 grammi di acqua per il metodo a freddo o 350 grammi per il metodo a caldo
  • 1 chilo di olio extravergine di oliva
  • 134 grammi di soda caustica

Leggi anche: Sapone alle mandorle fatto in casa   

Il metodo a caldo

Fate grande attenzione nel maneggiare la soda caustica, specie se non avete molta esperienza. Fate scaldare l’acqua in un contenitore in acciaio e versateci la soda caustica, controllando che la temperatura raggiunga gli 80°C. Mescolate con attenzione per far sciogliere la soda e poi lasciate raffreddare fino a raggiungere i 45°C.  Scaldate alla stessa temperatura l’olio in un secondo recipiente d’acciaio e unite lentamente la soda all’olio caldo, mescolando di continuo. Quando notate la comparsa di piccole linee sulla superficie del recipiente trasferite il tutto a bagnomaria a fiamma bassa per almeno due ore. Quando il composto risulterà quasi trasparente e avrà una consistenza collosa spegnete il fuoco, distribuitelo negli stampini che avete scelto e lasciate raffreddare il vostro sapone fatto in casa.

Il metodo a freddo

Nel metodo a freddo potrete saltare la fase di cottura del sapone. Dopo aver miscelato acqua e soda e averle unite all’olio, potrete da subito versare il sapone fatto in casa negli stampini. Prima di usarlo dovrete avere la pazienza di attendere un paio di mesi, ma il risultato vi sorprenderà! Provate anche ad aromatizzare il sapone fatto in casa con le spezie e gli oli essenziali che preferite. Realizzare il sapone ricorrendo al fai da te vi darà anche l’occasione di fare degli utili regali alle amiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *