,

Sapone di Marsiglia: scopri i suoi utilizzi

Tra i tanti prodotti che madre natura ci offre per pulire la nostra casa senza ricorrere ad agenti aggressivi e tossici vi è il sapone di Marsiglia (quello originale ottenuto con l’olio di oliva), utilizzato prevalentemente per il bucato e per donare un profumo delicato ai nostri panni.

Oltre all’aceto, al colluttorio e al limone, di cui abbiamo già parlato nel nostro sito, anche il sapone di Marsiglia trova largo impiego nel campo domestico e in quello cosmetico. Vediamo nei dettagli come viene adoperato.

Usi alternativi del sapone di Marsiglia.

  • Il sapone di Marsiglia è ideale come detersivo per i piatti. Sciogliendo delle scaglie di sapone nell’acqua bollente con l’aggiunta di qualche goccia di limone e un cucchiaio di olio d’oliva, si ottiene un sapone liquido delicato e dalle proprietà sgrassanti che elimina tutti i residui di cibo presenti nei piatti.
  • Con lo stesso procedimento indicato per lavare i piatti, il sapone di Marsiglia può essere utilizzato anche a spray per le pulizie domestiche, in particolare per il lavaggio delle piastrelle, dei lavandini e dei sanitari.
  • Anche i pavimenti possono essere lavati con il sapone di Marsiglia. Diluendone un po’ nell’acqua, la casa profumerà in un batter d’occhio.
  • Per la sua delicatezza e morbidezza conferita dall’olio di oliva, il sapone di Marsiglia è consigliato anche nella cura della persona e nella cosmesi. Ad esempio, è indicato come bagnoschiuma per chi ha la pelle grassa o tendente ad irritazioni o alla formazione di acne (come consigliano molti dermatologi) o, ancora, come shampoo. In questo modo i capelli acquisteranno più luminosità e morbidezza.

Un po’ di storia

Il sapone di Marsiglia deriva dal sapone di Aleppo e, benché sia di origini siriane, ha trovato larga diffusione a seguito delle crociate diffondendosi nel bacino del Mediterraneo, passando per l’Italia e la Spagna fino a raggiungere Marsiglia, che ne ha fatto ben presto una risorsa economica a partire dal XVII secolo grazie ai fabbricanti di sapone che utilizzavano come materia prima l’olio di oliva prodotto localmente.

Potrebbero piacerti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *