, ,

Risparmiare con riscaldamento a pavimento

Il riscaldamento a pavimento è una particolare tipologia di riscaldamento domestico che consente un notevole risparmio dal punto di vista economico, diversi benefici per la salute delle persone che abitano in casa e anche un maggior rispetto dell’ambiente.

In questo articolo vedremo come risparmiare con il riscaldamento a pavimento e le differenze rispetto a quello tradizionale.

Riscaldamento a pavimento: cos’è, come funziona, benefici

Come dice il nome, l’impianto viene posto sotto al pavimento, installato in maniera invisibile nell’abitazione e perciò dispone di caratteristiche che lo rendono più conveniente e igienico rispetto al tradizionale termosifone.

Leggi anche: Come fare l’autolettura dei consumi con Eni

Per capire effettivamente dove stia la convenienza occorre innanzitutto tenere conto del fatto che, non essendo posizionato in casa e non generando movimenti d’aria, non solleva polvere nè diffonde acari o altri particelle sgradite.

Inoltre non dovrai preoccuparti di pulire gli spazi tra i tubi, le zone poste dietro ai radiatori oppure i singoli elementi. Questo ti consentirà, nel tempo, di risparmiare prima di tutto sul costo dei detergenti e sull’utilizzo di prodotti appositi.

Inoltre non avrai bisogno di umidificatori perchè il sistema di riscaldamento a pavimento agisce per irradiazione direttamente sul corpo, senza andare a minare la qualità dell’aria che respiriamo.

Potrebbe piacerti anche: 10 regole per risparmiare sul riscaldamento

Risparmio energetico sino al 12 per cento e meno impatto ambientale

Oltre a migliorare sensibilmente la qualità dell’ambiente e a creare un maggiore confort, il riscaldamento a pavimento consente di risparmiare sino al 12 per cento sui costi energetici e di manutenzione rispetto ai metodi tradizionali.

Il calore, infatti, viene diffuso direttamente dai piedi verso la testa, agendo sul corpo, invece che attraverso l’aria. Questa caratteristica consente di poter mantenere la temperatura di un paio di gradi centigradi più bassa rispetto a quella dei termosifoni.

Ultimo aspetto, non certo da sottovalutare, è la possibilità di poter utilizzare fonti di energia più sostenibili (caldaie a pellet, energia solare) al posto del gasolio o del gas impiegati per il riscaldamento tradizionale.

Per chi deve ristrutturare casa o apportare delle modifiche all’impianto, scegliere il riscaldamento a pavimento potrebbe essere un ottimo modo per risparmiare nel tempo, garantendo una migliore qualità dell’aria, offrendo un ambiente più confortevole per gli abitanti e massimizzando il rispetto e la sostenibilità ambientale.

Leggi anche: Riscaldamento: metodi alternativi per scaldare casa

Risparmiare con riscaldamento a pavimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *