,

Come riciclare il riso avanzato

Riciclare il riso avanzato da un risotto o da altre preparazioni ti permetterà di risparmiare sulla spesa, evitare gli sprechi di cibo e creare dei piatti golosi. Scopri con noi 3 ricette adatte a grandi e bambini e porterai in tavola il gusto, ma senza sprechi!

Come riciclare il riso avanzato: le frittatine

Lo sapevi che il riso avanzato si può riciclare creando delle gustose frittate?

Per prepararle non dovrai fare altro che porre il riso in una ciotola, unire 3- 4 uova (potrai aumentare la dose in base al volume del risotto) e aggiungere sale, pepe, formaggio grattugiato e prezzemolo.

Fai friggere in un po’ di olio per qualche minuto e servi ben calda: sarà ottima sia come piatto unico che come aperitivo, tagliata a cubetti o a monoporzioni. Nulla di più facile!

I supplì o arancine

Il metodo più conosciuto per riciclare il riso avanzato è quello di preparare delle arancine, conosciute anche come supplì o arancini di riso.

Prendi il riso cotto e mettilo sul palmo di una mano compattandolo un po’. Fai un buco al centro e inseriscici della mozzarella, un cubetto di prosciutto cotto, del ragù oppure dei piselli.

Appallottola tutto bene e passa la tua arancina in un po’ di farina, uovo sbattuto e, infine nel pane grattato. Porta a temperatura dell’olio da frittura e cuoci sino a che non diventano croccanti e dorati. Bastano pochi minuti di cottura per prepararli!

Il nostro consiglio è quello di usare la friggitrice per ottenere una doratura omogenea e di fare attenzione agli schizzi perchè questo tipo di preparazione tende a “scoppiettare” non poco.

Al termine della cottura, fai asciugare in un po’ di carta assorbente e attendi che siano un po’ tiepidi prima di servire.

Polpettine aglio e prezzemolo

L’ultima ricetta che vogliamo condividere con voi è quella delle polpettine aglio e prezzemolo. Per la preparazione dovrai aggiungere al tuo riso avanzato uno o due uova a seconda della quantità.

Una volta ottenuto un impasto omogeneo, aggiungi aglio e prezzemolo e un pò’ di pangrattato in modo da formare delle polpettine da friggere successivamente in olio caldo.

Se non ami il sapore dell’aglio potrai tranquillamente sostituirlo con altri aromi a tua scelta, aggiungere del formaggio per renderle filanti oppure approfittarne per riciclare affettati, salumi o verdure del giorno prima.

E tu, quali ricette conosci per riciclare il riso avanzato? Diccelo in un commento!

Potrebbero piacerti anche:

Come riciclare il riso avanzato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *