,

Posta prioritaria 1: quanto costa, come spedire, tracciabilità

Quando si ha necessità di recapitare una lettera o un documento con una certa urgenza, è possibile usufruire di appositi servizi offerti dalle Poste, che assicurano la consegna in tempi brevi del plico inviato.

Uno dei servizi più efficienti e convenienti, in questo senso, è il servizio di posta prioritaria Posta1 di Poste Italiane.

Con questo servizio universale, infatti, è possibile spedire lettere e comunicazioni su tutto il territorio nazionale, e la consegna avviene, di regola, entro 1 solo giorno lavorativo a partire dall’accettazione. Inoltre, Posta prioritaria 1 offre la possibilità, compresa nel prezzo, di verificare l’esito di consegna della corrispondenza inviata. Questa soluzione è perfetta le per nostre lettrici che sempre più spesso partecipano alle operazioni a premio con necessità di inviare gli scontrini ad un costo sostenibile garantendo la tracciabilità della busta spedita.

Vediamo nel dettaglio, pertanto, le caratteristiche di questo servizio di posta prioritaria tracciabile.

Le tariffe di posta prioritaria 1

Il limite di peso della corrispondenza da inviare è di 2 kg, e ad ogni fascia di peso e di grandezza del plico è associata una specifica tariffa. Le tariffe di Posta prioritaria 1 sono suddivise in base alla grandezza e al peso delle lettere da spedire.

In particolare, per i plichi di dimensione piccola o media, secondo gli standard stabiliti dall’azienda, è previsto un costo che va dai 2,80 euro per lettere di peso inferiore ai 100 g, ai 5,50 euro per plichi con peso fino a 500 g, fino ai 7,00 euro previsti per le documentazioni che pesano più di 500 g, ovviamente rispettando il limite massimo di 2 kg previsto per questo servizio.

Leggermente più care, come ovvio, le tariffe di posta prioritaria previste per i plichi extra standard: 4,00 EUR per quelli fino a 100 g e 6,50 euro per le documentazioni fino a 500 g; oltre questo peso, si applica la tariffa massima prevista, che è pari ad 8,00 euro.

Scopri anche: Pacco Celere 3, quanto costa

tariffe-posta-prioritaria-1

Se le buste non rispettano gli standard previsti da Poste Italiane, si applicano le tariffe previste per la fascia extra.

Quali sono le dimensioni standard

E’ opportuno fornire alcuni chiarimenti riguardo alle caratteristiche e alle dimensioni di una spedizione standard a cui fare riferimento per capire se la propria documentazione rientra nel formato piccolo, medio o grande previsto da Poste Italiane.

Le buste, che devono essere di forma rettangolare ed in carta bianca o di colore comunque chiaro, devono avere un’altezza minima di 9 cm. Fino a 12 cm sono considerate di piccolo formato, fino a 25 cm rientrano nello standard medio, ed oltre questa misura sono considerate buste extra standard.

formati-posta-prioritaria-1

I parametri per la lunghezza, invece, vanno da un minimo di 14 cm ad un massimo di 35,3 cm. Anche lo spessore rientra tra i fattori che possono comportare l’inclusione del plico nella categoria extra: ciò avviene per buste più spesse di 5 cm.

Quanto al peso, fino a 50 g il plico è considerato di dimensione piccola standard.
I plichi di forma diversa da quella rettangolare rientrano sempre nella categoria extra standard.

Posta1, la posta prioritaria tracciabile

Le tariffe di Posta1 offrono la possibilità di verificare l’esito della consegna dall’invio al destinatario. Questo servizio di posta prioritaria tracciabile è compreso nel costo sopra esaminato ed è reso possibile grazie all’utilizzo di un codice bidimensionale dedicato da applicare sul plico in partenza.

Tale codice consiste in un numero identificativo ed un codice grafico di tipo 2DComm, che hanno come supporto una semplice etichetta adesiva da apporre sulla busta, a margine o poco sopra l’indirizzo del destinatario.

L’etichetta adesiva è fornita direttamente presso l’ufficio postale o in tabaccheria. Attraverso il codice bidimensionale, è possibile verificare l’avvenuta consegna direttamente sul sito di Poste Italiane, con il pratico servizio Cerca Spedizioni, oppure attraverso l’app “Ufficio Postale”.

Si tratta di un’innovazione tecnologica davvero comoda e pratica, che consente di tracciare facilmente la documentazione inviata con posta prioritaria.

Il grande vantaggio del servizio di posta prioritaria 1 è, ovviamente, la particolare celerità. La consegna, infatti, avviene, nell’80% dei casi, entro 1 un solo giorno lavorativo successivo a quello di accettazione. La totalità degli invii, salvo rarissime eccezioni, viene consegnata entro 4 giorni lavorativi successivi a quello di accettazione.

Come spedire le lettere con la posta prioritaria

Per quanto riguarda l’affrancatura, può essere effettuata sia per mezzo dei tradizionali francobolli che con quelli più recenti, contraddistinti dalle lettere alfabetiche, a ciascuna delle quali è associata una specifica tariffa.

Va ricordato che per plichi di dimensioni eccessive, che risultino difficili da imbucare, è possibile provvedere alla spedizione direttamente presso l’ufficio postale. E’ opportuno sottolineare che con Posta prioritaria 1 è possibile spedire lettere e documentazioni, ma non denaro, oggetti preziosi materiali infiammabili o potenzialmente dannosi come le batterie al litio, anche se imballate.

Posta1 è un servizio davvero utile ed efficiente per inviare lettere e documentazioni a prezzi vantaggiosi, con la certezza di una consegna rapida e facilmente tracciabile.

Scopri anche: Poste italiane reclami, ecco come farlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *