, ,

Meglio aspirapolvere elettrico o automatico?

La scelta dell’aspirapolvere è sempre difficile: non è semplice trovare un elettrodomestico che sia in grado di soddisfare tutte le nostre esigenze ed i nostri desideri.

Proviamo a schiarirci insieme le idee.

Come scegliere l’aspirapolvere

Fra le prime considerazioni da fare prima di decidere quale aspirapolvere acquistare, è bene capire verso che tipologia di modello orientarsi. La scelta al giorno d’oggi è davvero ampia, non solo a livello di marche ma anche di accessori e di tecnologia.

Oggi possiamo scegliere se acquistare:

I vantaggi e svantaggi della scopa elettrica

La scopa elettrica è un tipo di aspirapolvere verticale, che, come tutti gli altri modelli, presenta dei pro e dei contro. Il suo vantaggio è quello di essere poco ingombrante e di poter essere nascosto dietro una porta o uno sgabuzzino con molta facilità. I nuovi modelli sono in grado di restare in posizione verticale in modo autonomo (senza essere appoggiati alle pareti, per intenderci) ed alcuni modelli hanno un gancio apposito per essere appesi come un quadro.

Fra i vantaggi di questa tipologia di aspirapolveri, oltre a quello che vi abbiamo elencato sopra, è la maggior praticità nella pulizia delle scale. Lo svantaggio invece riguarda la capacità di raggiungere alcune aree della casa: con questo tipo di aspira polvere, salvo alcuni modelli come il Dyson, non è possibile aspirare sotto il letto oppure aspirare il divano di casa. Per questo tipo di pulizie necessiterete comunque di un modello a traino.

Le scope elettriche sono disponibili con o senza sacco, a seconda delle vostre preferenze ed hanno in prezzo molto vario, indicativamente da un minimo di 40€ fino ad arrivare a qualche centinaio di euro.

Potrebbe interessarti anche: Meglio aspirapolvere con sacchetto o senza?

I vantaggi e svantaggi dell’aspirapolvere a traino

Gli aspirapolveri a traino sono quei modelli con le ruote ed un tubo flessibile, generalmente in plastica. Grazie ai loro accessori possiamo pulire praticamente tutto: l’interno dell’auto, i peli incastrati nel tessuto del divano, sotto il letto ed in tutte quelle aree non raggiungibili invece con una scopa verticale elettrica.

Lo svantaggio invece è quello di essere generalmente più pesante di una scopa elettrica e di essere molto scomodo nella pulizia delle scale. Anche riporre un aspirapolvere a traino non è il massimo della comodità: occupano un maggiore spazio e, generalmente, il tubo di aspirazione non sta “in piedi”.

Anche in questo caso gli aspirapolvere possono essere acquistati con o senza sacco, ed il prezzo varia dai 60€ fino a qualche centinaio di euro per i modelli più “prestigiosi”.

Potrebbe interessarti: Aspirapolvere Dyson a prezzo scontato

Meglio aspirapolvere elettrico o automatico

I robot aspirapolvere

Di questo ultimo modello vi abbiamo già parlato in passato. I vantaggi dei robot aspirapolvere sono davvero notevoli, nonostante il prezzo decisamente più elevato.

Grazie a dei sensori e ad una tecnologia dettata dalla robotica, i robot aspirapolvere sono in grado pulire il pavimento al posto vostro, anche mentre voi siete via oppure vi state dedicando ad altre faccende. Ricorda però che i tappeti di piccolo spessoro possono essere di intralcio al robottino aspirapolvere, mentre solitamente non hanno difficoltà con i tappeti “pesanti”, sui quali riescono a salire senza difficoltà (attenzione a quelli con le frange però!).

I prezzi di questi modelli oscillano fra i 150€ (prezzo medio minimo) agli oltre 600€ per i modelli elettronici che possono essere programmati.

Aspirapolvere con o senza sacco?

Ad eccezione dei robot aspirapolvere automatici, che presentano solo un piccolo cassettino da svotare all’occorrenza, i primi due modelli di aspirapolvere (verticale ed a traino) sono disponibili in 2 modelli:

  • Con il sacco
  • Senza il sacco

La differenza è sostanziale e la scelta dipende dalle vostre esigenze. I nuovi modelli di aspirapolvere sono quasi tutti senza sacco in quanto sono preferiti dai consumatori per 2 motivi sostanziali:

  • Si svuotano in modo semplice (basta un click)
  • Si può risparmiare sull’acquisto dei sacchetti, piuttosto costosi

I modelli senza sacco sono particolarmente comodi in quanto si svuotano facilmente e possono essere lavati in modo facile. Gli aspirapolvere con il sacco invece devono essere svuotati quando il sacco è pieno e questo deve essere sostuito.

A nostro avviso il primo modello è quello migliore, in quanto permette di risparmiare la spesa dell’acquisto dei sacchi e permette di produrre meno rifiuti.

Conclusioni: il miglior aspirapolvere

Se stai cercando un valido aiuto per la pulizia dei pavimenti, il robot automatico per aspirare la polvere è senza dubbio il tuo prossimo fidato compagno. Ricorda che, per una buona pulizia della casa, dovrai comunque avere a disposizione anche un aspirapolvere a traino o uno verticale. Se hai animali in casa, il nostro consiglio è quello di optare per un aspirapolvere a traino che ti permette di aspirare i peli dal divano e da altre aree non raggiungibili con l’aspirapolvere verticale.

Per entrambi i modelli elettrici fai attenzione a 2 particolari funzioni che potrebbere agevolarti notevolmente durante le pulizie: la potenza dell’elettrodomestico (maggiore è la potenza, maggiore è la capacità di aspirazione) e la lunghezza del cavo. Ricorda che 1 solo metro di lunghezza in più potrebbe fare la differenza e permetterti di aspirare una stanza intera senza necessitare di prolunghe o di staccare spesso la spina.

Da non sottovalutare anche la classe energetica del prodotto che siamo per acquistare: per ridurre i consumi di energia cerca di orientare la tua scelta verso un prodotto che sia almeno di classe A, meglio se A+.

Se poi avrai la possibilità di abbinare l’aspirapolvere alla lavapavimenti a vapore, allora avrai trovato il connubio perfetto pulire casa con meno fatica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *