,

Far da mangiare spendendo poco

Spendere poco e mangiare bene è possibile: basta sapere come fare! Se fra le voci della tua spesa mensile, devi ritoccare al ribasso anche quella destinata alla spesa alimentare, puoi comunque ottenere degli ottimi risultati in cucina senza rinunciare alla qualità della tua alimentazione.

Spendere poco per cucinare: come fare?

Grazie alla crisi, molti italiani stanno riscoprendo l’arte del “fai da te” anche in cucina e mettendo in pratica numerosi (e preziosi) consigli della nonna che anche noi, in svariate occasioni, abbiamo condiviso volentieri con voi.

Spendere poco non significa mangiare male, ma semplicemente fare più attenzione a quello che acquistiamo e, nella maggior parte dei casi, riscoprire il bello di preparare numerosi piatti in modo autonomo.

Ma arriviamo al dunque: se ti stai chiedendo se sia possibile cucinare senza spendere una fortuna, la risposta è sì! E leggendo il seguito di questo articolo, scoprirai alcuni preziosi consigli che ti permetteranno di risparmiare in cucina senza rinunciare alla qualità del cibo.

1) Al supermercato

Uno dei primi consigli che ci sorgono spontaneamente (deformazione professionale, concedetecelo!) è quello di iniziare a fare la spesa approfittando delle offerte dei supermercati. Senza esagerare con scorte alimentari, quando un prodotto che acquistate solitamente è in offerta (specialmente se è al 50%), prendetene una “buona scorta ragionata”: acquistate solo la quantità di prodotti che riuscirete a consumare prima della loro scadenza. Seguendo questo tipo di consiglio, avrete già risparmiato un buon 40/50% sull’acquisto di prodotti utili in cucina.

2) Stop ai cibi pronti: prepara da sola i tuoi piatti

Sono sicura che leggendo il titolo scritto sopra, starai già pensando di non avere tempo a sufficienza. Leggi tutto il consiglio, perchè sono Far da mangiare spendendo pocosicura che ti ricrederai.

I cibi già pronti sono buoni e sono semplici da utilizzare, ma mediamente costano il doppio rispetto ai singoli ingredienti. Perchè acquistare una busta di pasta pronta, quando puoi cucinarla in pochi minuti? Un trucchetto per risparmiare tempo (e denaro) in cucina è quello di preparare sempre tutta la confezione di pasta. Se sei solita cucinarne metà scatola (il consumo del pranzo o della cena), prendi l’abitudine di cucinarla tutta e di riporre nel congelatore quella in più.

Non solo avrai sempre a disposizione la tua pasta pronta congelata, ma avrai risparmiato tanti soldi e tempo. La pasta congelata si scongela in pochi minuti nel microonde oppure, più lentamente, a temperatura ambiente.

Lo stesso vale per le verdure: non vale davvero la pena acquistarle già pronte (sia surgelate che fresche). Le verdure cotte si preparano in circa 20 minuti e ti basterà cucinarne un quantità maggiori e riporre il tuo piatto pronto nel congelatore, suddiviso in vaschette apposite.

Le verdure già lavate costano davvero tantissimo rispetto alla verdura “sciolta”: un ceppo di lattuga costa circa 0,20 centesimi, mentre una busta di insalata già pronta costa mediamente oltre 1 euro. Ben 5 volte di più! Procurati una buona centrifuga per pulire l’insalata che ti renderà più semplice e veloce il suo lavaggio.

Noi utilizziamo questa centrifuga per insalata e ci troviamo benissimo!

Un altro semplice esempio, è quello di preparare (e congelare) da sola il soffritto. Noi lo facciamo da alcuni mesi ed il sistema funziona alla perfezione. Quando compri carote, cipolla e/o aglio, pulisci subito questi prodotti, tagliali a fettine e riponili, separatamente, in diversi sacchettini da conservare in congelatore.

Quando dovrai preparare un soffritto, avrai tutti gli ingredienti a disposizione spendendo poco e risparmiando tempo!

3) Cucina con gli avanzi

Spesso basta un pò di inventiva per realizzare degli ottimi piatti. Impara ad aprire il frigorifero e preparare un buon pranzo con quello che già hai. In questo modo puoi imparare a ridurre gli sprechi in cucina evitando che alcune pietanze possano andare a male.

4) Impara a cucinare piatti poveri ma gustosi

Polenta e aringa affumicataA volte non ce ne rendiamo neppure conto, ma la cucina italiana è ricchissima di piatti poveri ma buonissimi. Un semplice esempio nel è la pizza, realizzata con pochi, semplici ed economici ingredienti: olio, acqua, farina e lievito.

Prendi il via a cucinare dei piatti a base di legumi: costano poco e sono facili da preparare. Un esempio? Una confezione di lenticchie da 400 grammi costa meno di 1€ e ne ricavi ben 4 porzioni. Oltre ad essere buone, sono una ricca fonte di ferro e possono sostituire egregiamente la carne, molto più costosa. Sono facili da preprare ed economici anche i faciolini, i fagioli ed i ceci.

Ricetta per preparare le lenticchie (spesa, meno di 1€)

Per cucinare le lenticchie prepara un soffritto con cipolla, carote, pancetta. Fai rosolare e, mentre il soffritto cuoce, preprara una pentola con del brodo.

Sciacqua le lenticchie ed aggiungile al soffritto, con un pò di brodo. Lascia cucinare a fuoco lento e con il coperchio aggiungendo man mano il brodo (per far si che siano sempre immerse nel brodo). Tempo di cottura: circa 40 minuti! Spesa? Praticamente nulla!

5) Patate e volonta!

Le patate sono un classico alimento povero ma perfetto per accompagnare numerose ricette. Prova a preparare un purè fatto in casa, o delle buone patate al forno. Spenderai la metà rispetto ad una bustina già pronta e la sua preparazione è davvero semplice. Le patate si prestano per essere cotte al forno, al vapore oppure bollite.

6) Conosci la polenta?

La polenta è un piatto tipico del Nord Italia, facile da preparare e molto economico. Specialmente in inverno, la polenta può accompagnare sughi oppure essere cucinata come contorno. Trovi delle polente da preparare in pochi minuti in tutti i supermercati. Forse è il caso di provare a prepararne una. Inoltre, è un ottimo sostituto del pane!

7) Piatti a base di pasta

Essendo piuttosto negata in cucina, ritengo che i piatti a base di pasta siano la mia salvezza. La pasta è semplice da preparare ed è un piatto economico. Puoi sbizzarrirti nel condimento anche con poco denaro a disposizione. Personalmente cucino la pasta con:

  • Pasta con le zucchine
  • Pasta con le zucchine e gamberetti
  • Pasta con le vongole e sugo
  • Pasta al sugo
  • Pasta con il cavolo
  • Pasta con il tonno (con sugo o senza)
  • Pasta al burro e/o olio
  • Pasta con panna e peperoni gialli

Leggi anche: Ricette povere per risparmiare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *